Riposto, discarica di pneumatici
Riposto, discarica di pneumatici

Una pericolosa discarica di pneumatici è stata scoperta nel corso di un servizio di pattugliamento sul territorio dalla Polizia municipale di Riposto. Ignoti autori hanno abbandonato lungo una strada periferica della frazione di Archi, di pertinenza provinciale, una smisurata quantità di copertoni usati, alcuni dei quali finiti anche nel greto del torrente Olmo-Calanna, rappresentando oltre un percolo ambientale, in caso d’incendio con la propagazione di fumi inquinanti, anche problemi di natura idraulica nel caso in cui dovessero verificarsi eventi piovosi. In mattinata, sul posto, si è recato per una ricognizione il sindaco di Riposto Enzo Caragliano, unitamente al comandante della Polizia municipale ripostese, Matteo Cavallaro.

«Abbiamo immediatamente allertato l’ex Provincia, oggi Città Metropolitana di Catania – afferma Caragliano – perchè intervenga tempestivamente nella rimozione dei pneumatici essendo peraltro responsabile del mantenimento della pulizia de luoghi. Oltre alla segnalazione dettagliata è stata trasmessa agli uffici competenti, una corposa documentazione fotografica che attesta il deposito illegale di pneumatici, non solo sulla strada ma anche a ridosso del torrente, ribadendo la necessità di collocare delle telecamere a protezione della zona, giacchè il sito è stato più volte teatro di scarichi indiscriminati di vario tipologia di rifiuti, con danno all’ecosistema. La nostra polizia municipale, frattanto, ha preso possesso delle immagini di alcune telecamere private di alcuni agriturismo che ricadono nelle adiacenze, allo scopo di individuare e denunciare il responsabile di questa vergognosa discarica. Sappiamo per certo che i pneumatici sono stati abbandonati in questi giorni, durante le ore pomeridiane».

© Riproduzione Riservata

Commenti