Rotazione personale, Eligio giardina
Eligio Giardina sindaco di Taormina

Nunzio Corvaia: «Gli uffici sono allo sbando. Non funzionano bene quelli tecnici, non funziona l’ufficio finanziario e quello delle attività produttive» – Taormina e i suoi uffici. La politica cittadina si confronta su un argomento che è sempre oggetto di discussione e nelle campagne elettorali si trasforma nella scusa per giustificare la mancata realizzazione di promesse fatte cinque anni prima. Il consigliere comunale dell’opposizione, Nunzio Corvaia, esponente dell’Udc, ha affermato che «gli uffici sono allo sbando. Non funzionano bene quelli tecnici, non funziona l’ufficio finanziario e quello delle attività produttive». Il politico della minoranza consiliare ha chiamato in causa il sindaco Eligio Giardina. Il primo cittadino non ha fatto attendere la sua risposta e ha detto che sul personale sta seguendo tre direttive: «la prima è legata alla responsabilità del mio incarico, la seconda è legata alle direttive di Raffaele Cantone il quale ha sottolineato la necessità di effettuare una rotazione dei dirigenti e la terza direttiva, ha affermato il sindaco, è tracciata dai continui “suggerimenti” dati dal Consiglio comunale».

Rotazione dirigenziale, ora tocca al Suap – Eligio Giardina, in particolar modo, si è soffermato sull’importanza e la necessità di far ruotare i dirigenti e ha annunciato che «i prossimi ad essere interessati da questi cambiamenti saranno i dirigenti del Suap e degli Uffici finanziari». Una notizia del genere dovrebbe completare quella rotazione avviata il 13 ottobre, che ha visto il Comandante Agostino Pappalardo occuparsi non solo della direzione del Corpo di Polizia Municipale, della direzione del primo settore (affari generali e amministrativi, portineria, protocollo, notifiche, servizi demografici, decentramento), degli uffici (stato civile, elettorale, mandamentale, anagrafe, statistiche, censimenti), ma gli era stata assegnata la segnaletica e soprattutto la direzione dei Servizi sociali, ovvero solidarietà sociale e assistenza all’Infanzia, in sostanza la delicata vicenda della Casa di Riposo.

I cambiamenti realizzati negli ultimi mesi – Nell’ottica della rotazione del personale, agli altri dirigenti erano stati conferiti incarichi, in parte, differenti. E alcuni di loro si sono alleggeriti di numerose responsabilità. Giovanni Coco è il responsabile del quarto e quinto settore e si occupa di cultura, pubblica istruzione, sport, archivio storico, Protezione civile, autisti, servizi cimiteriali, gestione tecnica e amministrativa del Palazzo dei Congressi. L’ingegnere Massimo Puglisi, invece, è responsabile del quinto settore e si occupa di urbanistica e gestione del territorio, opere pubbliche e servizi manutentivi. L’architetto Lucia Calandruccio è responsabile del quinto settore e si occupa di parchi, verde pubblico, arredo urbano, Suap, ecologia e patrimonio. Infine il ragioniere Rosario Curcuruto è responsabile del primo e secondo settore e si occupa di gestione economica e finanziaria, tributi e servizi fiscali, economato, turismo, informatica, bollettazione e riscossione servizio acquedotto.

© Riproduzione Riservata

Commenti