Giardini Naxos vendeva case inesistenti

Vendeva case inesistenti a Giardini Naxos. Sembra una scena di Totòtruffa ’62, uno degli storici film del comico napoletano, ma è la realtà. Il protagonista si chiama Nunzio Abate, che è stato posto agli arresti domiciliari su disposizione del Tribunale etneo. Diceva di essere un incaricato del Tribunale fallimentare di Catania e si era fatto consegnare 24 mila euro da una coppia, come anticipo per la vendita di due case a Giardini Naxos.

Falso, perché queste case non esistevano e inoltre minacciando di uccidere gli interlocutori avrebbe estorto altri 52.950 euro. Con l’accusa di truffa aggravata ed estorsione la Procura di Catania ha fatto arrestare Nunzio Abate, 49 anni, residente a Gaggi, al quale la Polizia ha sequestrato beni equivalenti per 76.950 euro. L’uomo è stato rinchiuso agli arresti domiciliari.

© Riproduzione Riservata

Commenti