Ferrovia Alcantara-Randazzo Eligio Giardina
Eligio Giardina, sindaco di Taormina

Tra i presenti anche l’onorevole Garofalo – Nella mattinata di ieri si è svolto l’incontro sul futuro dell’ex ferrovia Alcantara-Randazzo, presso i locali del Centro di Educazione Ambientale del Parco fluviale dell’Alcantara di Castiglione di Sicilia (ex Ospedale San Giovanni di Dio). Un confronto promosso dall’ente Parco Alcantara, che ha visto la partecipazione degli assessori regionali Maurizio Croce, Carlo Vermiglio,  e di diversi sindaci della zona etnea. Presente anche l’onorevole Vincenzo Garofalo, vicepresidente della commissione trasporti della Camera dei deputati. L’obiettivo, come ribadito in questi giorni, è trasformare il vecchio tracciato ferroviario in una pista verde, appunto chiamata greenway, che attraversa l’area del Parco dell’Alcantara, tra suggestivi paesaggi e borghi storici e che potrebbe dare un importante input al turismo escursionistico (trekking, mountain bike) in tutto il territorio, attraverso anche il recupero delle ex stazioni e caselli ferroviari.

La proposta del sindaco Eligio Giardina – C’era anche il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, che ha voluto manifestare l’interesse al progetto da parte della Perla dello Jonio e ha garantito un impegno costruttivo: «Il progetto è condivisibile. È un qualcosa che ci interessa da vicino e Taormina farà la sua parte». Nelle ultime settimane sono avvenuti alcuni incontri tra il Parco Alcantara e la direzione di Rete Ferroviarie Italiane, la quale ha manifestato interesse all’iniziativa. A maggior ragione, dunque, il primo cittadino di Taormina ha confermato come «questa struttura potrebbe avere molteplici funzionalità. Come pista ciclabile, come pista riservata ai pedoni, come percorso per il trekking e così via. Ma, in un’ottica del genere, ho chiesto anche che si dia spazio alle proposte dei sindaci sull’utilizzo dell’ex ferrovia Alcantara-Randazzo nei tratti di loro competenza territoriale. A Trappitello, per esempio, andando verso il campo da golf, si potrebbe adattare l’ex ferrovia a un qualcosa che si addica a persone interessate a quello sport. È un segmento importante per Taormina, che ci potrebbe permettere di offrire dei pacchetti turistici davvero interessanti».

© Riproduzione Riservata

Commenti