venditori abusivi

«Occupava abusivamente la sede stradale per fini commerciali», con questa motivazione il sindaco di Bagheria, Patrizio Cinque, ha firmato tre diverse ordinanze, le numero 87, 88 e 89 del 27 novembre, con le quali ordina a tre diversi commercianti di frutta e verdura la rimozione dell’occupazione abusiva dell’area pubblica e la chiusura dell’esercizio commerciale fino all’adempimento dell’ordine e al pagamento delle spese (non meno di 5 giorni). Ad accertare le violazioni delle norme del codice della strada (articolo 20 del decreto legislativo 285/92) gli agenti della Polizia Municipale che hanno emesso i verbali di contestazione durante le loro attività ispettive. Lo sportello unico delle attività produttive a seguito di verbale ha eseguito gli adeguati controlli per verificare le eventuali concessioni commerciali concesse e si è appunto riscontrato che si trattava di occupazioni di suolo pubblico abusivo. Per ognuno degli esercizi tra i 20 e i 10 metri di suolo pubblico venivano abusivamente occupato dai commercianti multati con pericolo per automobilisti e pedoni e creando disagio alla circolazione.

Le segnalazioni di tali disagi sono giunte numerose anche dai cittadini mediante il servizio Cittadino vigile” di whatsapp. L’amministrazione ha sempre risposto che sarebbe intervenuta e questi sono solo alcune delle azioni di controllo e sanzione che sono state messe in atto negli ultimi tempi. «Dobbiamo iniziare non solo ad attuare la tolleranza zero, anche se è difficile sradicare dal territorio radici di vecchie e cattive abitudini così consolidate – spiega il sindaco Patrizio Cinque, che ha tra le altre anche la delega alla Polizia Municipale – ma occorre anche far comprendere che la frutta e la verdura esposte per strada sono soggette ad agenti atmosferici che la rendono decisamente meno genuina. I controlli da parte del comando di Polizia non cesseranno. Speriamo si riducano le violazioni».

© Riproduzione Riservata

Commenti