scuole
Pina Raneri, assessore Pubblica Istruzione

Attivati i riscaldamenti nei giorni più freddi – L’assessore alla Pubblica Istruzione di Taormina, Pina Raneri, ha annunciato che «da domani in poi, se ci sarà freddo, verranno attivati gli impianti di riscaldamento nelle scuole e negli asili del territorio taorminese». È questa la risposta dell’esponente della giunta guidata da Eligio Giardina, dopo il recente articolo di BlogTaormina sul freddo nella scuola Ugo Foscolo che, più delle altre, a causa delle recenti piogge che hanno provocato infiltrazioni, crea disagi ai piccoli alunni. Sciarpe, cappellini e giubbotti non dovrebbero essere indossati dai ragazzi all’interno di una scuola, ma questa al momento è la realtà, considerando la normativa nazionale secondo la quale fino al 15 dicembre non possono essere attivati i riscaldamenti. Però, tenendo conto dell’improvviso freddo giunto nella Perla dello Jonio, in tutta la Sicilia e in generale in Italia, l’assessore Pina Raneri, tramite ordinanza sindacale e dopo aver parlato con il sindaco Eligio Giardina ha assicurato che da domani, in caso di freddo, verranno attivati i riscaldamenti nei plessi scolastici di Taormina.

Controllare le caldaie – Inoltre l’assessore ha detto che verranno controllate le caldaie, «in modo da non lasciare al freddo i bambini». E sulla revisione delle caldaie era intervenuta la dirigente scolastica Carla Santoro, che aveva invitato le istituzioni a controllarle in tempo per non creare problemi agli alunni in vista della stagione invernale: «Ho sollecitato il controllo della caldaia, perché se malauguratamente dovesse esserci un guasto, il rischio è che il 15 dicembre i riscaldamenti non verranno attivati. Quindi occorre fare per tempo il controllo e non aspettare l’ultimo momento. Meglio evitare gli imprevisti». Già, meglio evitarli e impedire che i bambini della scuola Ugo Foscolo siano costretti, come succede in questi giorni, a convivere con il freddo nelle aule, nell’atrio della scuola e nei corridoi. Quello delle caldaie e del rifornimento del gasolio è un problema che, con l’arrivo dell’inverno, si ripropone con costanza.

Un problema, quello con le caldaie, che si verifica con frequenza – Lo stesso era accaduto nel precedente anno scolastico, quando la scuola dell’infanzia statale e regionale di Taormina doveva confrontarsi, di nuovo, con il problema dei riscaldamenti. Era finito il gasolio della caldaia e nessuno ancora aveva provveduto a rifornire la struttura. Era giorno 8 gennaio 2015, ma ad onor del vero il 14 gennaio 2015 l’ex assessore alla Pubblica Istruzione, Alessandra Caruso, provvedeva a far riattivare i riscaldamenti nella scuola dell’infanzia statale e regionale di Taormina, situata nell’ex plesso della Vittorino da Feltre.

© Riproduzione Riservata

Commenti