Lodo impregilo
Salvo cilona

«Da quando ricopro cariche istituzionali cerco di fare sempre il mio meglio» – L’assessore al Bilancio Salvo Cilona risponde all’ex sindaco Mauro Passalacqua. Il primo cittadino di Taormina, nell’intervista domenicale su BlogTaormina, aveva replicato pubblicamente alle esternazioni in Consiglio comunale dell’assessore sulla sua giunta. «Dovrei ricordare a Cilona, che lui, da vice del vicesindaco, come amava definirsi, nel 2006-2007 dimenticò con la giunta di quel tempo di opporsi al lodo Impregilo. È qualcosa che ci pesa sul groppone. Inoltre, per quanto riguarda questo Piano di riequilibrio economico-finanziario, dicono diversi esperti, che la Corte dei Conti si aspettava un piano di risparmio e non certo un aumento dell’imposizione fiscale», aveva dichiarato Passalacqua. Non si è fatta attendere la replica dell’assessore Cilona, che ha voluto sottolineare la stima e la correttezza nei confronti di Mauro Passalacqua, ma l’ha definito «in fibrillazione». «Non capisco il motivo di tutto ciò. Forse è preoccupato del mio attivismo politico, ma fa parte della mia indole e da quando ricopro cariche istituzionali cerco di fare sempre il mio meglio».

«La Corte dei Conti a pagina 28 elogia questa amministrazione comunale» – Ma l’assessore della giunta guidata da Eligio Giardina si sofferma sulla questione Impregilo: «Vorrei capire cosa c’entro io sul discorso Impregilo. È strano che mi si voglia coinvolgere in qualcosa che io non conosco, nel senso che non ho partecipato a riunioni sull’argomento. Vorrei capire, invece, dove è stato lui quando per quattro anni ha fatto il vicesindaco di Turiano e per cinque anni è stato sindaco di Taormina». L’assessore Salvo Cilona, in seguito, si è soffermato sul Piano di riequilibrio economico-finanziario e sulla successiva relazione della Corte dei Conti: «Il dottor Passalacqua parla del discorso sulla Corte dei Conti, ma non avrà letto il dispositivo della delibera. Dice che degli esperti gli hanno evidenziato alcuni aspetti. Non so chi siano tali esperti, però la Corte dei Conti a pagina 28 elogia questa amministrazione comunale».

«A me non risulta che qualcuno tiri la giacca al dottore Giardina» – «Nell’ultimo Consiglio comunale, ricorda Cilona, mi sono semplicemente soffermato sul bilancio 2011e 2012, ovvero sui documenti preparati dai Revisore dei Conti. Testi che parlano chiaro. Nel 2011 per la prima volta il comune diventava strutturalmente deficitario e nel 2012 abbiamo sforato il patto di stabilità per 1 milione e 800 mila euro. Non ho puntato il dito contro l’amministrazione di Mauro Passalacqua, ma ho semplicemente detto come stanno le cose. La mia era una replica al consigliere comunale Nunzio Corvaia, che mi dava delle colpe che io non ho». Infine l’assessore Cilona ha voluto rispondere a un’altra affermazione dell’ex sindaco Mauro Passalacqua, quella inerente alle pressioni che il sindaco avrebbe intorno a lui: «A me non risulta che qualcuno tiri la giacca al dottore Giardina, per assessorati o quant’altro. Invito tutti a remare dalla stessa parte, perché il momento è difficile e l’obiettivo rimane quello di salvare la città».

© Riproduzione Riservata

Commenti