raccolta differenziata

Il sindaco di Riposto, Enzo Caragliano, nell’ottica di ottimizzare la raccolta differenziata nell’ambito di un progetto varato alla fine della scorsa estate e denominato “Ama Riposto” annuncia novità importanti riguardo le modalità di raccolta. Monitorando il servizio è stato riscontrato, nonostante i ripetuti appelli e le iniziative di sensibilizzazione, un improprio utilizzo delle postazione ecologiche denominate “ecopunti” costituita da una batteria di cassonetti, all’interno dei quali i cittadini hanno continuato a scaricare anche l’indifferenziato, ignorando le prescrizioni sul conferimento dei rifiuti, selezionandoli e utilizzando, a seconda della tipologia, il cassonetto idoneo. «Questa situazione – osserva il sindaco Caragliano – ci ha spinto ad assumere una decisione: d’intesa con la società che gestisce il servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti si è stabilito di estendere a tutta la città, ad eccezione delle frazioni di Altarello, Carruba e Torre Archirafi, il servizio “porta a porta”, eliminando buona parte dei 26 “ecopunti” presenti nel territorio comunale. E’ già in corso di svolgimento il ritiro delle batterie di cassonetti e, a partire da subito, i cittadini aderiranno alla raccolta differenziata con sistema “porta a porta”, seguendo un preciso calendario, ed esponendo i propri rifiuti dinanzi sulla strada cosi da agevolare il prelievo».

Il calendario è così suddiviso: Lunedi-Giovedi e Sabato raccolta umido; Martedi plastica e alluminio; Lunedi e Venerdi indifferenziato; mercoledi carta e cartone. L’esposizione dovrà avvenire dalle ore 21 del giorno antecedente la raccolta alle ore 4 del giorno di raccolta. Tutti i rifiuti potranno essere conferiti in maniera differenziata, compresi ingombranti, Raee (piccoli e grandi elettrodomestici) e piccole quantità domestiche di sfalci di potatura, dal lunedi al sabato presso il Centro comunale di raccolta di via C.Salice, angolo Strada 28, dalle 8.30 alle 12.

© Riproduzione Riservata

Commenti