parco giochi

Democrazia diretta – La democrazia partecipata a Letojanni ha dato un responso. Qualche giorno fa, il sindaco Alessandro Costa aveva rivolto alle cittadine e ai cittadini del comune del comprensorio di Taormina un invito per scegliere come impiegare una parte dei fondi erogati dalla regione Sicilia in favore del comune. Gli abitanti di Letojanni hanno compilato un modulo, scaricato dal sito del comune, per esprimere il loro parere sulle modalità individuate per spendere questi fondi che corrispondono a euro 8.553.

Una scelta netta – La maggioranza si è espressa in maniera netta in favore dell’acquisto di nuove attrezzature per il parco giochi. Sono stati, infatti, il 74,29 per cento dei cittadini a esprimersi in tal senso. Per l’acquisto fioriere e cestini ha votato il 5,72 per cento, per la realizzazione della wi-fi zone l’8,75 per cento, per l’acquisto di bici elettriche per postazione di bike sharing il 5,72 per cento, per l’acquisto di alberi e piante il 2,85 per cento e per realizzazione di attività culturali, sportive e ricreative ha votato il 2,85 per cento. Adesso bisognerà creare un apposito capitolo in bilancio e l’ufficio tecnico provvederà ad acquistare i giochi. L’amministrazione comunale, intanto, sta valutando dove installare le attrezzature per bambini: piazza Cagli o via Catania, ovvero dove già esistono due aree giochi. Oppure la giunta potrebbe pensare di creare un altro punto d’incontro in paese con i giochi per i bambini.

© Riproduzione Riservata

Commenti