telefono azzurro

Telefono Azzurro ogni anno, in occasione della Giornata Mondiale dei Diritti dei Bambini, a novembre in più di 1000 piazze d’Italia accende una luce di speranza. Quest’anno anche Giardini Naxos, grazie alla Pro Loco, parteciperà all’evento “Accendi l’Azzurro”. Per la campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi il 21 novembre, dalle ore 9,00 alle 12,00 e dalle 16,00 alle 19,00, sarà allestito un banchetto presso il Superstore Sidis di Chianchitta; il 22 novembre, dalle ore 9,00 alle 12,00 invece uno stand in piazza San Pancrazio. Telefono Azzurro ha ideato, come simbolo della campagna, le Casette di luce: la casa, infatti, è il simbolo più immediato della protezione, dell’affetto e della speranza che ogni bambino ed adolescente dovrebbero vedersi riconosciuti. Presso i nostri stand con un piccolo contributo sarà possibile acquistare le Casette di luce, da montare con i genitori o con i nonni, possono essere decorate e personalizzate e possono diventare graziosi oggetti da collezionare, da tenere sul comodino, oppure da appendere all’albero di Natale. Simbolicamente con queste Casette Telefono Azzurro può portare una luce di speranza in tutte le case, anche in quelle più buie nelle quali bambini e ragazzi, anziché sentirsi sicuri, subiscono violenze psicologiche e fisiche, o non sono ascoltati nei loro bisogni primari di affetto e tutela.

Con una donazione minima si potrà sostenere l’attività dell’Associazione affinché possa offrire aiuto ad un numero sempre maggiore di bambini e adolescenti. In particolare, data la crescente “multimedialità”, Telefono Azzurro può offrire nuove opportunità per ascoltare e sostenere i ragazzi quando sono in difficoltà: accanto al telefono e alla chat attiverà nuovi servizi e si potrà comunicare anche via sms, Whatsapp, Skype e social. Telefono Azzurro da più di 28 anni ascolta e aiuta i bambini, gli adolescenti e le famiglie in difficoltà. E’ al loro fianco ogni giorno, si batte perché i diritti dei bambini vengano ascoltati, perché le famiglie non siano lasciate da sole, perché la scuola sia un luogo in cui acquisire conoscenze e sviluppare la cittadinanza, perché i luoghi in cui i ragazzi si muovono – educativi, culturali sportivi, religiosi e virtuali – ne valorizzino le competenze e al tempo stesso siano in grado di proteggerli. I bambini e le famiglie che rompono il muro del silenzio e denunciano, tra le altre, situazioni di bullismo, pedofilia, adescamento online trovano negli operatori del Telefono Azzurro non solo conforto, ma interventi concreti, grazie ai quali riescono a uscire da situazioni che sembrano prive di soluzione.

Il numero telefonico 1.96.96 e la Chat su “azzurro.it/sostegno” sono attivi 24 ore al giorno 365 giorni all’anno, una risposta concreta al “diritto all’ascolto” riconosciuto ad ogni bambino dalla Convenzione Onu sui Diritti dell’Infanzia firmata dalle Nazioni Unite 26 anni fa. Nei momenti più bui per un bambino c’è la luce di Telefono Azzurro. Il prossimo weekend, anche se avete impegni o se il tempo non dovesse essere dei migliori, ritagliate comunque mezz’ora del vostro fine settimana, veniteci a trovare, la tua Casetta illuminata ti aspetta.

© Riproduzione Riservata

Commenti