Cattedrale Giubilare
Cattedrale di Taormina

Ottenere l’indulgenza plenaria anche a Taormina – Il Giubileo straordinario indetto da Papa Francesco è ormai alle porte. Un evento di portata mondiale dal punto di vista religioso e spirituale, perché metterà al centro dell’attenzione la Chiesa Cattolica e la sua voglia di essere protagonista anche nel nuovo millennio. Il Giubileo, come detto, inizierà l’8 dicembre 2015 e si chiuderà il 20 novembre 2016. L’apertura avverrà proprio nel cinquantesimo anniversario della chiusura del Concilio Ecumenico Vaticano II. Una data non casuale, che stimolerà la Chiesa a proseguire nel rinnovamento iniziato a metà degli anni ’60. Sarà un Giubileo in cammino, proprio come Papa Francesco che ama stare tra la gente. Per volontà del Pontefice, infatti, le Porte Sante saranno aperte anche nelle cattedrali e nei santuari in tutte le diocesi sparse per il mondo. Una decisione che non limiterà l’afflusso di pellegrini a Roma, ma permetterà di ottenere l’indulgenza plenaria anche nelle rispettive diocesi o nei santuari.

Pellegrinaggio, aspetto essenziale del Cristianesimo – Del resto il Papa che ama svolgere la propria vocazione nelle periferie del mondo, non poteva non favorire questo “decentramento giubilare”. Qualcuno parla del superamento del “centralismo di Roma”, ma in realtà questa scelta mette in luce l’attenzione del Papa verso tutti i fedeli, anche chi non potrà, per diversi motivi, andare a Roma. Sarà il Giubileo del pellegrinaggio, come aspetto essenziale del Cristianesimo, ovvero come visione del sacrificio personale, richiesta di perdono, momento di riflessione. Questo Giubileo, con ogni probabilità, farà riscoprire la vera essenza del Cristianesimo, la religione che non dovrebbe lasciare nessuno indietro. Il Papa, a tal proposito, ha pensato a tutti: anziani, malati e anche carcerati che in questo Anno Santo avranno una speciale giornata giubilare e potranno attraversare la porta della cella come fosse una “porta santa”, segno della loro una rinascita.

La porta Giubilare verrà aperta il 16 dicembre – In questo Giubileo straordinario, anche il Duomo di Taormina, come preannunciato il 14 ottobre, sarà Cattedrale Giubilare. La porta Giubilare verrà aperta il 16 dicembre. Una grande occasione per Taormina e il territorio. Da un punto di vista liturgico e spirituale, tutto quello che nei prossimi mesi i fedeli del mondo potranno compiere a Roma, avranno la possibilità di realizzarlo anche a Taormina. Un’occasione unica, che porterà in città centinaia di fedeli, per non parlare dei pellegrinaggi da ogni parte della Sicilia. Un momento spirituale da non sottovalutare. Come non bisognerà sottovalutare l’impatto sul turismo religioso. Una vera e propria manna dal cielo per la città che attraversa un momento complicato. Ma al di là delle questioni economiche, questa scelta sarà l’occasione per far ripartire, almeno sotto il profilo spirituale, una città che vuole guardare al futuro con maggiore fiducia e speranza.

© Riproduzione Riservata

Commenti