turismo
Spiaggia di Giardini Naxos

Mario Ianniello, esperto del sindaco di Giardini Naxos Nello Lo Turco nei “Rapporti e Relazioni con le Federazioni delle Organizzazioni Sindacali e quelle Industriali ed Imprenditoriali delle categorie e dei settori turismo, commercio, terziario e cooperative nel comparto turistico”, ha preparato e consegnato al sindaco una bozza di programma sulla crisi turistica (in generale), la riduzione degli occupati ed in particolare il lunghissimo periodo di chiusura nel periodo di bassa stagione e nel periodo invernale delle attività ricettive alberghiere ed extra alberghiere, degli esercizi di ristorazione e di bar, degli esercizi commerciali e dell’indotto relativo. «Dai dati risulta che durante l’anno solare, ad oggi e mediamente ogni lavoratore stagionale non fa più di 4 0 5 mesi di lavoro», afferma Ianniello. «Questo programma si prefigge di sviluppare un ragionamento sul lavoro e l’applicazione di un metodo e sistema di allungamento della stagionalità (“destagionalizzazione”) almeno superando i 7/8 mesi di lavoro trovando poi anche la possibilità di intervento e di sostegno al reddito di tutti coloro che andrebbero in disoccupazione involontaria».

La bozza di programma verrà sottoposta dall’amministrazione comunale di Giardini Naxos a tutti i sindaci e ai rappresentanti dei comuni del comprensorio jonico, compresa l’Unione dei Comuni. L’idea è creare un “Protocollo d’Intesa tra i comuni”. «Per raggiungere l’obbiettivo, così come prefissato, e a una conclusione dell’iter in modo concreto e positivo e dopo la sottoscrizione del protocollo d’intesa, saranno coinvolti e fatti partecipi, attraverso le loro responsabilità istituzionali, le organizzazioni sindacali dei lavoratori e delle categorie del settore, le associazioni imprenditoriali dell’accoglienza turistica, quelli delle categorie dei pubblici esercizi, del commercio locali, territoriali e provinciali».

© Riproduzione Riservata

Commenti