programmazione turistica
Alessandra Caltabiano, consigliere di minoranza

Taormina e la programmazione turistica 2016. È intervenuta sull’argomento la consigliera comunale e presidente della quarta commissione consiliare del comune di Taormina, Alessandra Caltabiano, che ha ritenuto «essenziale avviare un percorso condiviso che consenta all’amministrazione di attivare tutte quelle iniziative che possano rimettere in moto una grande scommessa che dobbiamo assolutamente vincere: essere città turistica 360 giorni all’anno. Sarebbe assolutamente necessario oltre che urgente la convocazione di un tavolo tecnico per mettere le basi per un serio e programmatico confronto all’interno dell’amministrazione per individuare i progetti in campo, le priorità e le risorse disponibili per poi convocare la specifica commissione comunale da me presieduta allargando la discussione anche alle associazioni degli imprenditori e degli albergatori di Taormina, senza dimenticare TaoArte e gli operatori culturali del nostro territorio».

«Bisogna essere infatti consapevoli che le proposte e le idee non mancano, quello che invece bisogna creare è una forte e convinta squadra tra l’ente locale e le realtà sociali, culturali ed economiche di Taormina per rilanciare un progetto di marketing e di sviluppo turistico e commerciale della nostra città. Obiettivo del tavolo operativo è la individuazione delle iniziative a sostegno del turismo taorminese per l’estate 2016 e l’individuazione delle modalità più idonee per la loro pubblicità sia verso i tour operators sia verso la rete internet. Taormina deve trovare un momento di coordinamento delle varie iniziative di promozione turistica e creare un cartellone degli spettacoli e delle iniziative culturali che caratterizzeranno l’estate 2016. Coordinare le risorse e i soggetti, questa la parola d’ordine se si vuole ottenere un effetto moltiplicatore delle varie iniziative che i vari soggetti pubblici e privati mettono in campo, anche alla luce della gravissima situazione finanziaria in cui versa il nostro comune».

«Oltre ai contenuti dell’offerta turistica, il tavolo dovrà anche focalizzare il canale su cui veicolare tale offerta e cioè il rilancio di un vero ed efficiente portale del turismo taorminese che sia una reale e multimediale finestra sempre aggiornata sulle opportunità turistiche che offrirà nel corso del 2016 il territorio taorminese. Fermo restando che ritengo possano esserci concrete iniziative da avviare a brevissimo già per questa stagione invernale, in grado di catturare flussi turistici che non si rivolgono alle tradizionali mete colpite dai recenti fatti di terrorismo. Il Comune deve quindi svolgere il proprio compito di programmazione e di governo del territorio soprattutto in ragione del suo ruolo di titolare della tassa di soggiorno che quindi diviene un capitale da investire in modo produttivo e mirato su un progetto condiviso in cui ciascuno, pubblico e privato, dia il proprio contributo di strutture, iniziative e proposte».

© Riproduzione Riservata

Commenti