Bacinelle e bidoni dei cittadini di Trappitello
Bacinelle e bidoni dei cittadini di Trappitello

L’esasperazione dei cittadini – Dall’incontro pubblico voluto da alcuni cittadini della frazione di Trappitello con le istituzioni locali a oggi non è cambiato niente. Se da un lato proseguono i lavori e si dovrà verificare l’eventuale soluzione del problema, dall’altro lato le cittadine e i cittadini di Trappitello sono sempre più esasperati. A pochi chilometri di distanza la città di Messina ha affrontato una vera e propria tragedia con l’assenza dell’acqua per oltre una settimana, ma nella frazione di Taormina la situazione non è poi così differente. Già, Taormina. La frazione della principale località turistica della Sicilia si trova coinvolta in una situazione che si trascina ormai da anni. Una vicenda che in Consiglio comunale viene solo accennata e il consigliere di “Intesa Democratica” Giovanni Leonardi è stato l’unico a porre l’attenzione su un vero e proprio dramma che costringe le persone a comprare l’acqua al negozio e a lavarsi.

Persone, armate di bidoni, in cerca di qualche fontana – Nella Sicilia in cui i problemi della viabilità sono noti a tutti, deve aggiungersi anche la problematica dell’acqua. La frazione di Trappitello lo sa bene. Dopo ogni pioggia, infatti, l’acqua che sgorga dai rubinetti è di colore marrone o troppo chiaro (come se ci fosse una dose eccessiva di cloro). Mentre in altre occasioni, sempre più frequenti, i cittadini non vedono uscire neanche una goccia di acqua. Un disagio che costringe le persone ad armarsi di bidoni alla ricerca di qualche fontana (ovviamente non a Trappitello), in seguito tornano nelle proprie case dove devono riscaldare l’acqua per lavarsi. «Siamo disperati», è l’urlo di molti cittadini di Trappitello. Una vicenda che si è trasformata in qualcosa di grottesco, considerando gli anni trascorsi per comprendere le reali cause di questo enorme disagio. Campo da golf si o campo da golf no? Si sono trovati i pozzi “nascosti” che 25 anni sarebbero stati utilizzati come luogo di scarico dell’immondizia?

Trappitello, la frazione senza acqua ma con le “sasizzate” in campagna elettorale – Non è un caso se parliamo di “acqua torbida”, perché in questa vicenda il rischio è che venga fuori qualcosa di davvero poco chiaro. A Trappitello,intanto, si brancola nel buio. Nella zona considerata il bacino di voti più importante di Taormina, dove le “sasizzate” in campagna elettorale, con buona pace delle recenti esternazioni dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, non mancano, ecco che una tragedia come quella della mancanza dell’acqua o dell’acqua torbida è il simbolo di un territorio abbandonato a se stesso. Dalle 8.30 di ieri mattina, infatti, in diverse abitazioni di Trappitello manca l’acqua. Un problema di non poco conto che crea disagi a tutti: anziani, genitori che devono accompagnare i figli a scuola, donne e uomini che devono andare a lavorare. Al dissesto idrogeologico della zona va ad aggiungersi anche questo problema presente, ormai, nella quotidianità dei cittadini taorminesi.

© Riproduzione Riservata

Commenti