Giuseppe Cacciola

Giuseppe Cacciola: «L’amministrazione comunale sta sottovalutando simili aspetti» – Il comprensorio e l’allarme idrogeologico del territorio. Un problema che riguarda da vicino anche Giardini Naxos e così il movimento civico Agorà ha deciso di organizzare un incontro pubblico per venerdì 30 ottobre alle ore 17 presso piazza san Giovanni. Dopo l’alluvione del 9 settembre che ha mostrato le evidenti fragilità di Giardini Naxos, il gruppo politico ha deciso di porre l’attenzione sull’argomento. L’ex candidato sindaco Giuseppe Cacciola ha spiegato l’importanza dell’incontro in cui sarà presente anche il geologo Frank Caltabiano. «Vogliamo sottolineare, tramite il geologo, le problematiche che erano state evidenziate in tempi non sospetti al comune di Giardini Naxos. Metteremo a conoscenza la cittadinanza che c’è uno stato di pericolo e l’amministrazione comunale sta sottovalutando simili aspetti».

Frank Caltabiano: «Il territorio è stato saccheggiato e prima di abbellire Giardini Naxos bisogna metterla in sicurezza» – Il geologo Frank Caltabiano, che in questi giorni, insieme ai due consiglieri d’opposizione Alessandro Costantino e Valentina Sofia, aveva messo in luce le criticità della zona di via De Pasquale, procedendo da Villa Cristina in direzione Catania, nella mattinata di ieri ha effettuato un sopralluogo con la Protezione Civile di Messina e di Roma sul territorio di Giardini Naxos. Gli esperti, per problemi di tempo in quanto dovevano recarsi anche a Taormina e Gallodoro, hanno visto con i loro occhi solo alcuni problemi del territorio come, ad esempio, quelli presenti nel torrente san Giovanni. A quanto pare la Protezione Civile sta valutando le emergenze nelle province di Messina, Agrigento e Caltanissetta in modo da poter ottenere, in seguito, dei finanziamenti per dei progetti di somma urgenza. Al di là di questo sopralluogo, il geologo Caltabiano non ha dubbi: «Il territorio è stato saccheggiato e prima di abbellire Giardini Naxos bisogna metterla in sicurezza».

Da via degli Ulivi al Liceo scientifico. I problemi del territorio – Già, ma quali sono i problemi più gravi nel paese? In primis vanno citati i torrenti san Giovanni e Sirina dove ci sarebbe bisogno di «un gesto di coraggio», ha detto il geologo Caltabiano. Poi ci sono criticità in via degli Ulivi, al Liceo scientifico di Giardini Naxos dove, quando piove, arriva fango nello spiazzale della scuola, perché a fianco si trova una sorta di discarica che ha creato un disequilibrio in quel versante. Se Renzo Piano parla di rammendare il territorio dal punto di vista architettonico, sotto il profilo idrogeologico si potrebbe utilizzare lo stesso termine. Rammendare Giardini Naxos, ricucire i tanti buchi che anni di incuria verso il territorio hanno creato. Anche per questo motivo, infatti, Agorà ha organizzato l’incontro di venerdì in piazza san Giovanni. «E’ il momento di alzare la soglia di attenzione su come prevenire e mitigare i possibili danni provocati da fenomeni temporaleschi che sempre più spesso affliggono il nostro territorio», fanno sapere dal Comitato di Agorà.

© Riproduzione Riservata

Commenti