Teatro Antico di Taormina
Teatro Antico di Taormina

Taormina, non è mai troppo tardi. A poco meno di venti giorni dalla conclusione dell’Expo 2015, la giunta di Taormina ha annunciato che la città sarà presente nella giornata di domani all’Esposizione universale all’interno del Cluster Bio-Mediterraneo. La Perla dello Jonio parteciperà al progetto “La settimana della biodiversità agricola-100 giorni di vendemmia”, promosso dall’assessorato Regionale dell’Agricoltura dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea. L’obiettivo dell’amministrazione taorminese, tramite questo evento, è mostrare e peculiarità del territorio con le sue ricchezze enogastronomiche, ambientali e culturali. Il progetto “100 giorni di vendemmia” vuole promuovere la vitivinicoltura e la biodiversità regionale attraverso alcuni vitigni siciliani rappresentativi di tutta l’Isola che, durante il periodo della vendemmia, coprono idealmente un calendario di raccolta di circa 100 giorni. Il progetto si sviluppa sull’individuazione di alcuni vitigni autoctoni che saranno adottati da alcuni Comuni in rappresentanza dei rispettivi territori di produzione, ai quali sono intimamente legati per vocazionalità ambientale ma anche per storia, tradizioni e cultura.

Per ogni territorio, i Comuni individuati organizzeranno annualmente una estemporanea di pittura con artisti siciliani che dovranno rappresentare elementi raffigurativi dei luogo di produzione da cui trarre le etichette dei vini, per cui ogni vino avrà la sua etichetta simbolo e del territorio che rappresenta. I vini ottenuti da altrettanti vitigni, ed etichettate con le etichette realizzate dagli artisti siciliani, saranno utilizzati per comporre una confezione da dodici bottiglie. Quest’ultima rappresenterà una vera e propria opera artistica siciliana, contenente al suo interno non solo ricchezza enologica, ma anche storica ed artistica. La Regione, nell’ambito di un evento annuale da svolgere in forma itinerante presso le ambasciate italiane delle principali capitali del mondo, presenterà le confezioni agli addetti ai lavori, e organizzerà un’asta simbolica il cui ricavato sarà destinato alla ricerca scientifica. Per quanto concerne Taormina, l’abbinamento è il seguente: vino Nocera e patrimonio artistico, neanche a dirlo, il Teatro antico.

© Riproduzione Riservata

Commenti