Cattedrale giubilare
Cattedrale giubilare

Giubileo, date e significato – Il Giubileo straordinario indetto da Papa Francesco inizierà l’8 dicembre 2015 e si chiuderà il 20 novembre 2016. L’apertura avverrà nel cinquantesimo anniversario della chiusura del Concilio Ecumenico Vaticano II, nel 1965, e acquista per questo un significato particolare spingendo la Chiesa a continuare l’opera iniziata all’epoca. Il significato del Giubileo risiede nel perdono generale, nell’indulgenza aperta a tutti, e nella possibilità di rinnovare il rapporto con Dio e il prossimo. Così l’Anno Santo diventa un’opportunità per approfondire la fede e vivere con rinnovato impegno la testimonianza cristiana. L’Anno Santo straordinario sarà dedicato al tema della misericordia, molto caro a Papa Francesco, che già nel primo Angelus dopo la sua elezione aveva detto: «Sentire misericordia, questa parola cambia tutto. È il meglio che noi possiamo sentire: cambia il mondo. Un po’ di misericordia rende il mondo meno freddo e più giusto. Abbiamo bisogno di capire bene questa misericordia di Dio, questo padre misericordioso che ha tanta pazienza».

Cosa comporterà tutto ciò per Taormina? – In un contesto del genere, il Duomo di Taormina potrebbe diventare una delle Cattedrali Giubilari. Per il via libera definitivo si attende l’ok dell’amministratore apostolico, il quale dovrà decidere sulla vicenda considerando le recenti dimissioni da parte dell’arvivescovo, monsignor Calogero La Piana. Già, ma cosa comporterà tutto ciò per Taormina? Da un punto di vista liturgico e spirituale, tutto quello che nei prossimi mesi i fedeli del mondo potranno compiere a Roma, avranno la possibilità di realizzarlo anche a Taormina. Un’occasione unica, che porterà in città centinia di fedeli, per non parlare dei pellegrinaggi da ogni parte della Sicilia. Un momento spirituale da non sottovalutare. Come non bisognerà sottovalutare, se dovesse arrivare la conferma, l’impatto sul turismo religioso che però non sembra, fino ad oggi, interessare più di tanto le istituzioni locali.

La Porta Giubilare dovrebbe essere aperta il 16 dicembre – La Porta Giubilare, stando al programma della diocesi, dovrebbe essere aperta il 16 dicembre. Si attende solo la conferma dalla Curia. In caso di risposta positiva, si tratterebbe di un momento significativo per Taormina che recentemente ha dovuto rinunciare ad alcune sue realtà religiose storiche, come i Salesiani e i Maristi. Due congregazioni che hanno lasciato molto alla comunità, la quale, per diversi motivi, non ha ben digerito questi addii. Ecco, se il Dumo di Taormina dovesse diventare Cattedrale Giubilare sarebbe un’occasione per ripartire, per riflettere su quella spiritualità e religiosità che nell’ultimo periodo sembrano essere svanite. Per non parlare della valenza economica di un simile avvenimento. Come si suol dire, sarebbe “manna dal cielo” in questo periodo complicato, dal punto di vista economico e finanziario, per la città.

© Riproduzione Riservata

Commenti