Pinuccio Composto, consigliere comunale di minoranza
Pinuccio Composto, consigliere comunale di minoranza

Pinuccio Composto: «Vogliamo vederci chiaro per il bene del comune di Taormina» – Dopo il piano triennale di prevenzione della corruzione predisposto dal Segretario generale, Michelangelo Lo Monaco, è avvenuta quella rotazione dei dirigenti che l’opposizione consiliare chiedeva da diversi mesi nell’Aula di Palazzo dei Giurati. Lo spostamento di caselle come quella dei Servizi sociali e di bollettazione e riscossione del servizio acquedotto sono considerate una vittoria politica da parte dell’opposizione. La decisione del sindaco di Taormina, Eligio Giardina, di applicare questa rotazione tra i dirigenti, è stata colta con positività dal consigliere comunale d’opposizione Pinuccio Composto, il quale però non si accontenta: «Adesso non si arresterà la nostra attività di controllo. Anzi, dobbiamo mirare alla trasparenza della città. Vogliamo vederci chiaro per il bene del comune di Taormina».

Piero Benigni: «Non è stato fatto nulla di particolare» – Il consigliere comunale del Partito Democratico, Piero Benigni, usa l’ironia per parlare della scelta dell’amministrazione taorminese: «Non è stato fatto nulla di particolare. Così come il sindaco ha fatto ruotare gli assessori in questi anni, ha fatto ruotare i capi area. Comunque non si può negare che si tratta di un segnale dopo gli interventi dell’opposizione in Consiglio comunale. Chi è stato chiamato a tale incarico e ha rinunciato a qualche casella, non deve sentirsi privato di nulla. Così come avviene nelle aziende è un modo per far crescere i singoli protagonisti».

© Riproduzione Riservata

Commenti