Da sinistra: Angelo Rughetti, Ernesto Carbone, Piero Benigni, Giacomo D'Arrigo, Ferdinando Aiello
Da sinistra: Angelo Rughetti, Ernesto Carbone, Piero Benigni, Giacomo D'Arrigo, Ferdinando Aiello

Ernesto Carbone commissario del Pd Messina e provincia – Il Partito Democratico di Messina e provincia ha fatto il cattivo, anzi è stato cattivissimo per meritarsi, ancora prima del 6 gennaio, Carbone. Al di là delle facili battute, negli ultimi giorni l’onorevole Ernesto Carbone è stato nominato commissario del Pd Messina. Dopo le dimissioni del segretario provinciale e il caos dovuto all’egemonia di Francantonio Genovese, il deputato Carbone svolgerà le funzioni di segretario provinciale fino al congresso che eleggerà il nuovo segretario. Ernesto Carbone, nato a Cosenza e classe ‘74, è membro della segreteria nazionale del Partito Democratico e alle ultime elezioni politiche è stato eletto come parlamentare alla Camera dei Deputati. La strada che dovrà percorrere Carbone, insieme agli altri membri del partito, sarà in salita. Non sarà semplice, infatti, risorgere dalle ceneri di un partito che da queste parti si è diviso e si è scontrato con la realtà locale.

La riunione di Taormina e i tre appuntamenti che verranno organizzati – Per simili motivi, l’onorevole Ernerso Carbone ha deciso di azzerare l’assemblea, i coordinamenti e i circoli del Partito Democratico di Messina e della provincia. Si ripartirà da zero per fare chiarezza. L’imperativo categorico sarà trasparenza, in modo da impedire i cosiddetti “signori delle tessere” che durante le primarie di partito facevano pesare la propria volontà tramite i tirapiedi di turno. L’onorevole Carbone, dopo l’incontro che si è tenuto a Messina, ha partecipato a Taormina a una riunione con i vertici del partito locale rappresentato dal consigliere comunale d’opposizione Piero Benigni. «La scelta dell’onorevole Carbone è stata molto coraggiosa e adesso capiremo dovre potremo arrivare. Nell’incontro abbiamo parlato di Taormina e ha ribadito che vorrà organizzare tre appuntamenti: uno sulla banda larga, uno sul turismo e uno sul dissesto del territorio».

Piero Benigni: «Quello di Carbone sarà un compito gravoso, perchè si dovrà ricostruire il Partito Democratico in città e in provincia» – L’esponente del Pd, Piero Benigni, a tal proposito, ha espresso l’intenzione di organizzare l’evento sul turismo a Taormina, città simbolo in questo settore: «Ho espresso l’intenzione di organizzare l’evento sul turismo a Taormina». Il vicecommissario del Pd Messina sarà l’altro cosentino, l’onorevole Ferdinando Aiello. Tra gli organi del Partito Democratico che erano presenti all’incontro c’era anche il sottosegretario Angelo Rughetti, il renziano Giacomo D’Arrigo, direttore dell’Agenzia Nazionale Giovani, e l’altro renziano Francesco Palano Quero, presidente della IV Circoscrizione di Messina. «Quello di Carbone sarà un compito gravoso, perchè si dovrà ricostruire il Partito Democratico in città e in provincia». Già, l’idea di Carbone è proprio questa e tutto ricomincerà con il tesseramento 2015 che partirà dal principio “una testa, una tessera”.

© Riproduzione Riservata

Commenti