Nella notte è crollato una parte del soffitto della chiesa di san Giuseppe. Dopo le costanti piogge degli ultimi giorni, a quanto pare, una parte “delicata” della chiesa è venuta giù. Da tempo, infatti, c’erano infiltrazioni di acqua. Proprio ieri pomeriggio don Biuso, padre salesiano, aveva celebrato un matrimonio e questa mattina si è appreso che è crollato una parte del soffitto della chiesa di san Giuseppe. Scherzando, tra il sacro e il profano, si potrebbe dire che anche da lassù non sono d’accordo con l’addio dei salesiani a Taormina.

Però, al di là delle battute, la città deve fare i conti con un ennesimo crollo e questa volta ad essere coinvolta è una delle chiese più importanti e affascinanti, dal punto di vista artistico e storico, di Taormina. Non c’è stato nessun ferito, perché il crollo di una parte del soffitto si è verificato nella notte. Al momento la chiesa è stata chiusa per garantire l’incolumità dei fedeli e dei visitatori. L’incidente, tra l’altro, è avvenuto in un momento delicato, di passaggio nella gestione della chiesa di san Giuseppe che soltanto da pochi giorni è tornata a essere gestita dalla Curia, mentre per cento anni è stata gestita dai padri salesiani.

crollo chiesa san giuseppe 2

© Riproduzione Riservata

Commenti