Una parte del muretto crollato
Una parte del muretto crollato

Mesi di segnalazioni, le recinzioni che ormai fanno parte del Parco Giovanni Colonna duca di Cesarò, la puzza di fogna a causa delle tubature rotte. Uno dei principali luoghi di attrazione per i turisti e i viaggiatori, e un posto di ristoro e relax per i taorminesi, vive un periodo complicato, per utilizzare un generoso eufemismo.

Le copiose piogge (a cui sono seguite le infiltrazioni) di questi giorni, purtroppo, hanno aggravato la situazione. È da ieri, infatti, che una parte del belvedere è recintato in quanto oltre 20 metri di muretto sono franati a valle. Una zona pericolante e non è detto che non possa venir giù un’altra parte del belvedere che si affaccia su Villagonia.

© Riproduzione Riservata

Commenti