Alessandro Costantino, capogruppo di Giardini Naxos Bene Comune

«L’integrazione scolastica degli alunni con disabilità costituisce un punto di forza della scuola italiana» – Il capogruppo di Giardini Naxos Bene Comune, Alessandro Costantino, ha presentato un’interrogazione urgente sull’assistenza igienico personale degli alunni disabili. Un aspetto che nell’ultimo Consiglio comunale di Taormina era stato denunciato dal consigliere di maggioranza, Giovanni Leonardi. Il consigliere Costantino, a Giardini Naxos, ricorda che «l’integrazione scolastica degli alunni con disabilità costituisce un punto di forza della scuola italiana, che vuole essere una comunità accogliente nella quale tutti gli alunni, a prescindere dalle loro diversità funzionali, possano realizzare esperienze di crescita individuale e sociale». Costantino, in particolar modo, si sofferma sul ruolo sociale svolto dagli “operatori di assistenza” e “addetti alla comunicazione”, che sono figure professionali, nominate dagli Eni Locali, presenti a scuola, a supporto dell’alunno con disabilità, per consentirgli di frequentare le lezioni in modo adeguato. La figura di Operatore di Assistenza è riferita prevalentemente agli alunni con disabilità di tipo fisico e conseguenti problemi di autonomia, l’Addetto alla Comunicazione si occupa degli alunni con disabilità sensoriale».

«Da oltre una settimana dall’inizio delle lezioni, il comune di Giardini Naxos non garantisce il servizio di assistenza igienico-personale agli alunni disabili» – Il consigliere comunale d’opposizione fa notare come «da oltre una settimana dall’inizio delle lezioni, il comune di Giardini Naxos non garantisce il servizio di assistenza igienico- personale agli alunni che ne avrebbero diritto e bisogno, al fine di poter godere del diritto all’istruzione, costituzionalmente garantito». Inoltre l’esponente di Giardini Naxos Bene Comune «ritiene imperdonabile che, a causa della mancanza di programmazione da parte dell’amministrazione comunale, venga pregiudicata la regolare frequenza delle lezioni degli alunni diversamente abili». Alla luce di tutto ciò, il politico della minoranza ha presentato un’interrogazione urgente in cui chiede al sindaco «se è intenzione dell’amministrazione comunale fornire agli alunni che ne abbiamo diritto l’assistenza igienico-personale; in che tempi fornirà il servizio e quali sono stati i motivi per i quali  non è stato garantito a partire dal primo giorno di scuola». Con ogni probabilità, si parlerà anche di questo argomento al prossimo Consiglio comunale.

© Riproduzione Riservata

Commenti