Il direttore generale dell'Agenzia nazionale giovani, Giacomo D'Arrigo, firma l'assegno. Alla sua destra il sindaco di Gaggi, Francesco Tadduni
Il direttore generale dell'Agenzia nazionale giovani, Giacomo D'Arrigo, firma l'assegno. Alla sua destra il sindaco di Gaggi, Francesco Tadduni

Nell’ambito del progetto “Sport Modello di Vita”, questa mattina il Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani, Giacomo D’Arrigo, insieme al coordinatore del progetto, Fabio Pagliara, e al Delegato del Coni della Provincia di Messina Aldo Violato, ha consegnato simbolicamente un assegno per la concessione di un contributo finalizzato all’acquisto del materiale sportivo per i plessi scolastici del Comune di Gaggi (scuola Raffaello Lambruschini) e del Comune di S. Teresa di Riva (Istituto Caminiti – Trimarchi). Attraverso il progetto Sport modello di Vita (conclusosi a marzo 2014), promosso dall’Agenzia e realizzato in collaborazione con un raggruppamento di 6 Federazioni Sportive Nazionali affiliate al CONI, sono stati realizzati percorsi sportivi multi-disciplinari per sostenere i valori formativi dello sport, quali: stile di vita sano, inclusione sociale, spirito di gruppo, rispetto del prossimo, tutela della salute e dello sport come strumento di integrazione.

L’Agenzia continua ad esser impegnata sul fronte Sport anche in virtù di un accordo siglato con il Coni teso a sostenere lo sport come strumento di partecipazione attiva e di inclusione sociale dei giovani, in piena sintonia con la nuova programmazione europea che in Erasmus+ prevede per lo Sport uno specifico capitolo. La consegna degli assegni è infatti stata ulteriore occasione per promuovere la mobilità giovanile attraverso il capitolo Gioventù.

© Riproduzione Riservata

Commenti