Il sindaco di Verona, Flavio Tosi
Il sindaco di Verona, Flavio Tosi

Gli onori di casa li ha fatti l’assessore Pina Raneri – La Sala Colonna di Palazzo Duchi di Santo Stefano ha accolto, per diverse settimane, la mostra dell’artista Silvia Pagano. Si tratta di opere iperrealiste matita su carta e opere pittoriche acrilico su tela. L’artista ha dato vita a delle opere che traggono la loro originalità dall’unione e dal contrasto delle due tecniche, fondendole in un’unica tela. Inserisce quindi le figure e le immagini fedelmente interpretate con il solo uso della matita in contorni pieni di colori e di vita. Nella mattinata di ieri, per visitare la mostra nella sede della Fondazione Mazzullo, sono arrivati anche diversi esponenti politici nazionali che sono stati ricevuti dall’assessore alla Pubblica Istruzione Pina Raneri, la quale ha fatto gli onori di casa accogliendo i senatori della Repubblica splendida cornice della Perla dello Jonio.

Tra gli ospiti due senatori del Pd, un esponente del Ncd e tre senatrici di “Fare” – Tra gli ospiti spiccava un nome su tutti, senza togliere niente agli altri. Si tratta del sindaco di Verona ed ex esponente della Lega Nord, prima che il segretario Matteo Salvini lo espellesse dal partito, Flavio Tosi che oggi guida il movimento politico “Fare”. Sempre più lontano dall’ideologia leghista e rieletto nel 2012 come primo cittadino di Verona, Tosi è stato uno dei sindaci più apprezzati d’Italia. Insieme a lui c’erano il senatore Pippo Pagano del Nuovo Centro Destra, padre dell’artista Silvia Pagano, le senatrici Emanuela Munerato, Raffaella Bellot e Patrizia Bisinella che nel luglio 2015 hanno aderito al movimento “Fare” di Flavio Tosi. Erano presenti anche i senatori del Partito Democratico, Claudio Micheloni e Francesco Giacobbe.

© Riproduzione Riservata

Commenti