Gatto

Abbiamo adottato un gattino e ci apprestiamo a godere della sua compagnia per molti anni. Sappiamo che il nuovo arrivato dipende da noi per qualsiasi necessità e vogliamo fare il massimo per lui. Alcuni hanno già posseduto un gatto in precedenza e conoscono le caratteristiche di questa specie affascinante, altri invece sono proprietari che non hanno ancora avuto nessun tipo di esperienza con il gatto ma devono ancora scoprire i misteri del loro amico felino. Affinché possa crescere e diventare un gatto adulto felice e soddisfatto, il gattino ha bisogno tanto di cure fisiche quanto di poter esprimere il suo comportamento naturale.

Indipendente ma gatto – La sua reputazione di essere una creatura indipendente è assolutamente veritiera e per molte persone questa è una caratteristica desiderabile. Il gatto è in grado di affrontare felicemente periodi di separazione dal proprio padrone e di divertirsi in assenza della sua compagnia. Tuttavia, è altrettanto in grado di creare un’interazione positiva con il suo padrone. Il gatto offre affetto e compagnia, mantenendo allo stesso tempo il diritto a una vita propria e rispettando l’indipendenza del padrone

Educazione – La natura indipendente del gatto porta molte persone a ritenere che non sia possibile tenerne sotto controllo il comportamento, non considerando che invece il gatto può essere educato. Il gatto deve imparare come comportarsi in certe situazioni, ad esempio bisogna insegnargli a utilizzare la vaschetta igienica, ad essere trasportati in un cestino e ad avvicinarsi quando viene chiamato. I gattini devono imparare a controllarsi e a non danneggiare altri animali o il padrone. Ad esempio devono imparare a non usare unghie e denti quando interagiscono con i proprietari o con altri animali di casa. Dovrebbero essere evitati giochi come far scorrere le dita sul divano oppure stuzzicarlo muovendo i piedi sotto le coperte, mentre va favorito il gioco con gli appositi giocattoli per gatti.

L’importanza del gioco – Il gioco è una via di sfogo vitale per il comportamento di caccia del gatto; piccoli bersagli che si muovono rapidamente gli permettono di esercitare la vista e le tecniche di appostamento e presa della preda. Le palline di carda d’alluminio che catturano la luce ed emettono un rumore frusciante quando rotolano sono giochi ideali per il gatto.

Alimentazione – I gatti necessitano di circa 50 principi nutritivi per mantenersi in salute. Le proteine costituiscono la struttura dei tessuti corporei e sono formate da catene di molecole dette aminoacidi. I gatti non sono in grado di sintetizzare due di questi aminoacidi, l’arginina e la taurina. La carenza di taurina può causare cecità e problemi cardiaci. I lipidi, o grassi, forniscono energia e contribuiscono alla formazione della membrana cellulare. Anche in questo caso, i gatti hanno bisogno di alcuni acidi grassi, essenziali, che si trovano solo nella carne e nel pesce. Anche i carboidrati o zuccheri forniscono energia. Si trovano nei vegetali, dove sono anche utili alla digestione quando sono presenti in forma di fibre. Vitamine e minerali devono essere presenti in quantità sufficiente ma non in eccesso.

Perché vaccinare il gatto? – Il principio su cui si basa la vaccinazione è la stimolazione delle difese dell’organismo contro alcune malattie specifiche. La difesa immunitaria è sostenuta da numerose cellule e molecole, come ad esempio gli anticorpi. I gattini sono protetti contro molte malattie infettive grazie agli anticorpi contenuti in quella parte di latte materno che ricevono nelle prime ore di vita, il colostro. La protezione di origine materna inizia a venir meno verso la settima settimana d’età. Per questo, si consiglia di iniziare il programma vaccinale attorno alle otto-nove settimane, con una seconda vaccinazione intorno alla dodicesima settimana d’età.

Parassiti esterni – Fin dalla prima età, i gatti possono essere infestati dai parassiti esterni. I più frequenti sono le pulci e gli acari, come gli acari della rogna, gli acari delle orecchie e le zecche. Alcuni parassiti esterni come le zecche e le pulci possono trasmettere gravi malattie infettive. Fortunatamente, oggi esistono trattamenti antiparassitari efficaci e sicuri che possono essere utilizzati regolarmente e per lungo tempo per proteggere i gatti.

Essere un padrone responsabile – La gioia di possedere un animale porta con sé molte responsabilità, ma la felicità che un gatto può trasmettere rende lo sforzo ampiamente ripagato. Quando si arriva a casa con il nuovo gattino o gatto adulto:

  • i primi giorni nel nuovo ambiente possono intimidire molto sia il gatto adulto sia il gattino;
  • è meglio per i primi giorni tenere il gatto confinato in un singolo ambiente. La vaschetta igienica deve essere posta in una sede riparata. Cuccia e ciotola dovranno essere poste ben distanti dalla vaschetta.
  • Dargli il tempo, i primi giorni, di farsi coraggio, senza volerlo maneggiare subito.

© Riproduzione Riservata

Commenti