Taormina, Kit per la raccolta differenziata
Bidoncini per la raccolta differenziata

Prosegue la consegna ogni martedì dalle 16 alle 19 – A poco più di un mese dall’inizio della raccolta differenziata porta a porta nel centro storico di Taormina, si possono iniziare a tracciare i primi bilanci. In queste settimane sono emerse delle criticità, sia per le utenze domestiche sia per quelle non domestiche, e occorre ricordare che ancora qualcuno non ha ritirato il kit presso il parcheggio Porta Pasquale. La consegna, proprio per questo motivo, proseguirà ogni martedì dalle ore 16 alle 19. Intanto è possibile paragonare i dati del 2014 a quelli del 2015. Già, perché se è vero che la raccolta differenziata è iniziata nel centro della città il 20 luglio 2015, negli anni passati, per quanto riguarda qualche materiale, avveniva il riciclo. Basti pensare al cartone e al vetro. Prendendo in considerazione quei numeri, si può notare che il vetro, fino al mese di luglio, ha raggiunto il 39 per cento di differenziata.

Dati e percentuali – La plastica, al momento, è allo 0,4 per cento; il cartone al 22,8 per cento; il materiale legnoso al 7,5 per cento; gli ingombranti al 3,6 per cento; la carta al 3,7 per cento; frigoriferi allo 0,5 per cento; imballaggi misti al 3,5 per cento; tv e monitor 0,3 per cento; elettrodomestici 0,5 per cento; metallo 0,6 per cento; farmaci 0,02 per cento; inerti (scarti dei muratori) 0,7 per cento; Raee 0,05 per cento; potature 12,7 per cento. Queste sono le percentuali singole fino al mese di luglio, anche se sarà curioso sapere come evolverà la situazione nel mese di agosto, che per numero di cittadini e turisti presenti in città dovrebbe far crescere in maniera consistente i dati. C’è un evidente balzo in avanti rispetto al 2014, quando il vetro raccolto raggiungeva il 46,6 per cento, mentre fino a luglio, quindi l’anno solare non si è ancora concluso, la percentuale sfiora il 40 per cento. Lo stesso vale per il cartone, dove nel 2014 la percentuale arrivava al 27,7 per cento e nel 2015 (fino a luglio) la percentuale sfiora il 23 per cento.

Dal 10 al 16 per cento – In sostanza, se nel 2014 la raccolta differenziata, seppur circoscritta soltanto ad alcuni settori, ha raggiunto il 10,2 per cento; nel 2015, fino al mese di luglio, la raccolta differenziata si trova al 16,8 per cento. Si tratta di dati che fanno ben sperare e mostrano come, nonostante le difficoltà organizzative, le cittadine e i cittadini di Taormina, per non parlare delle utenze non domestiche, si mostrano sensibili e interessati alla raccolta differenziata. Un buon segno per il territorio cittadino, il quale nelle ultime settimane si è visto approvare, da parte del dipartimento regionale dell’Acqua e dei Rifiuti, il Piano di intervento per l’organizzazione e la gestione del servizio di pulizia e trasporto dei rifiuti urbani nell’Aro singola.

© Riproduzione Riservata

Commenti