Club Unesco

La “dieta mediterranea” sarà l’argomento al centro del programma organizzato dal Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità Unesco. Risalente alla Magna Grecia, scoperta dall’America, dichiarata dall’Unesco patrimonio immateriale dell’Umanità, la dieta mediterranea è più di un regime alimentare: in essa trovano espressione antiche tradizioni culturali e una lunga storia di convivialità. Tutto inizierà nelle giornate del 6, 7, 8, 9 e 10 settembre con l’apertura della mostra d’arte preso la Villa Hauser-Garbo-Sabato. In questo scenario si terrà il dibattito “La dieta mediterranea, nell’arte, nella poesia e nelle tradizioni enogastronomiche” e la coordinatrice sarà Maria Teresa Prestigiacomo, critico d’arte e socia Club Unesco di Taormina Valli D’Alcantara D’agrò. Il 10 settembre, invece, alle ore 18.30, sempre presso Villa Hauser-Garbo-Sabato, ci saranno i saluti del sindaco di Taormina, Eligio Giardina, del sindaco di Letojanni Alessandro Costa, del sindaco di Ascea Elea Velia Pietro D’Angiolillo, Giuseppe Tindaro Toscano della Zecca e presidente Club Unesco di Taormina, Valli d’Alcantara e D’Agrò-vice Presidente della Federazione Nazionale Italiana Ficlu-Unesco, Francesco Abate-presidente Club Elea Unesco, Maria Rosaria Nese, Fondazione Alario per Elea Velia. A seguire ci sarà l’introduzione della professoressa Maria Paola Azzario, presidente Federazione italiana dei Club e Centri Unesco, e dopo avverrà la presentazione del libro “La dieta mediterranea: Mito e storia di uno stile di vita”, con la presenza dell’autrice Elisabetta Moro.

La presentazione sarà trasmessa in diretta streaming, a cura della Fondazione Alario per Elea Velia nel corso delle giornate di Eleatica 2015 che si tengono ad Ascea dal 10 al 14 settembre 2015. Per l’occasione sono stati invitati Giacomo D’Arrigo, Direttore Generale Agenzia Nazionale Giovani, Dario Cartabellotta, Sicily Region Cluster Biomediterraneo Expo 2015, Pasqualino Giuditta, Direttore Divisione Saqv, Mipaaf, Alessandro Zagarella, Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza, Stefano Pisani, Sindaco di Pollica Comunità emblematica italiana Dieta Mediterranea Unesco, Maria Costanza Lentini, Dirigente Responsabile del Parco Archeologico di Naxos, Anna Adamo, Dirigente C.UT.G.A.N.A Isola Bella, Giuseppe Morano, Commissario Parco Fluviale d’Alcantara, Domenico Nicoletti, Università degli Studi di Salerno. E anche tutti i sindaci aderenti all’Accordo con la Regione Siciliana e il Comitato Scientifico. Alle ore 20, a cura di Maria Teresa Prestigiacomo e della delegata Unesco fruizione arte e cultura della Valle del Ghiodano Domenica Riccobene, si svolgerà la consegna dei diplomi d’onore agli artisti che hanno partecipato alla mostra d’arte: Targa premio a Enza Mignacca, Direzione artistica moda e bellezza; Targa premio a Giuseppe Ferrara, air stylist, omaggio a Renzino Barbera con la lettura di poesie da parte del professore Rosario Calabrese, Socio del Club Unesco di Taormina.

Alle 20.30 seguiranno degustazioni con apertura banchetti eno-gastronomici offerti dai Comuni di Taormina, Valle d’Alcantara, Valle del Ghiodaro e Valle d’Agrò. L’11 settembre, invece, alle ore 18.30 l’appuntamento sarà al Palazzo dei Duchi di Santo Stefano. Dopo i saluti del presidente della Fondazione Mazzullo, Alfio Auteri, ci sarà una relazione su “Homo dieteticus: Viaggio nelle tribù alimentari”, con la presenza dell’autore Marino Niola. Il moderatore sarà il professor Santo Giovanni Torrisi, vice Presidente Club per l’Unesco Taormina – Valli d’Alcantara d’Agrò. L’incontro sarà trasmesso in diretta streaming a cura della Fondazione Alario per Elea Velia nel corso delle giornate di Eleatica 2015 che si tengono ad Ascea dal 10 al 14 settembre 2015

© Riproduzione Riservata

Commenti