Enrico Castiglione - Foto blogTAORMINA/©2015

Il maestro Enrico Castiglione, dopo le esternazioni del consigliere comunale Eugenio Raneri nell’ultima seduta nell’Aula di Palazzo dei Giurati, in cui il regista è stato accusato di aver mancato di rispetto la Sala consiliare in passato, ha risposto a quelle affermazioni: «Riguardo alle dichiarazioni rilasciate ieri dal consigliere Eugenio Raneri – che da tanti anni è attivo politicamente per la Città di Taormina ricoprendone anche cariche istituzionali – a margine della conferenza stampa di Taormina Arte svoltasi nell’Aula Consiliare l’altro ieri, prendo atto che non ricorda che riguardo al premio di cui lui fu promotore diedi ampia disponibilità all’incontro due o tre giorni dopo con molta disponibilità, ma non ne ebbi più conferma e poi mi resi conto che il premio era “oggetto” di contesa politica (per fare un dispetto ad una parte politica allora avversa?) e certo non è mio stile farmi tirare per la giacca da una parte politica piuttosto che da un’altra. Il Sindaco Mauro Passalacqua ne è testimone. Poi il consigliere dimentica che da allora sono stato invitato più volte in Aula Consiliare e lui stesso ha sempre dimostrato di esserne contento, forse perché il clima “politico” era nel frattempo cambiato, compresa la conferenza stampa svoltasi proprio in Aula Consiliare con cui lo scorso anno abbiamo annunciato la grande collaborazione svoltasi nel 2014 con varie istituzioni cinesi venute appositamente a Taormina. A mio avviso il consigliere Raneri, proprio per il bene della Città di Taormina, dovrebbe auspicare una maggiore frequenza di incontri con tutti coloro che con i fatti dimostrano di portare turismo e grande visibilità alla Città di Taormina, piuttosto che ridursi a strumentalizzare l’unica risorsa che Taormina ha: il turismo. Per il resto siamo orgogliosi dell’enorme sforzo produttivo che stiamo portando avanti con grandissimo successo di pubblico e di visibilità internazionale e visto che il consigliere da anni ci tiene sempre a vedere personalmente i nostri spettacoli aspettiamo che venga lui a prendere i nostri biglietti e a mettere piede al Teatro Antico».

Sulla vicenda è intervenuto anche il presidente del Consiglio comunale, Antonio D’Aveni: «L’utilizzo della Sala consiliare era stato autorizzato da me. Mi impegno, nei prossimi giorni, a fare incontrare il maestro Castiglione e il consigliere comunale Eugenio Raneri per risolvere questa vicenda. È chiaro che occorre rispettare la competenza del maestro Castiglione, che ormai da diversi anni contribuisce a nobilitare il nome di Taormina nel mondo; come del resto va ricordato l’impegno e il lavoro del consigliere Eugenio Raneri in favore della città»

© Riproduzione Riservata

Commenti