Dario Tomasello, Vincenzo Pirrotta e Fulvia Toscano

Un bell’evento in una cornice ideale. Nel pomeriggio di venerdì si è svolto l’evento di Aspettando Naxoslegge in cui è stato presentato il libro di Vincenzo Pirrotta “Guasta Semenza” e sono intervenuti la professoressa Fulvia Toscano, direttore artistico di Naxoslegge e il professore dell’Università degli studi di Messina Dario Tomasello. Nella bella e accogliente cornice del Mojito Lounge Bar, che ha ospitato un pubblico numeroso, si è parlato della fatica letteraria di Vincenzo Pirrotta. L’attore e regista ha scritto un libro che narra le vicende di un carrettiere di altri tempi, il suo singolare viaggio agli inferi in una terra desolata e contaminata dalla «guasta semenza», narrate come una vera e propria favola di altri tempi. Nel paesaggio metafisico di una Sicilia/Mondo inquietante e misteriosa, echi, forme e linguaggi di una tradizione narrativa dalle radici arcaiche ripropongono immagini, sogni e incubi del presente.

È un viaggio onirico scandito in sette capitoli come sette porte che si aprono su altrettanti personaggi e il loro universo dolente con la tensione e il respiro del cuntu e della tragedia. Durante il suo viaggio, dunque, il canottiere incontrerà sette personaggi molto particolari, tra cui una donna che nella vita raccoglie capperi, un uomo che accarezza le pietre, un uomo appeso ad un albero che parla con i morti, la donna del lago di terra e il pazzo del cimitero. La cosa che rende il tutto ancora più velato di mistero, è senza dubbio il fatto che l’unico a vedere questi sette personaggi è proprio il protagonista del libro, il carrettiere. Ma chi e cosa sono esattamente queste sette “anime”? Esistono davvero o sono solo degli spiriti? Quali insegnamenti vorranno lasciare al carrettiere?

© Riproduzione Riservata

Commenti