Le date della raccolta differenziata sono state confermate – «Il progetto va avanti». Con questa breve dichiarazione, l’ormai ex Commissario liquidatore di Messinambiente, Alessio Ciacci, ha confermato che la raccolta differenziata porta a porta inizierà il 20 luglio nel centro storico di Taormina e oggi, alle ore 11.30, verrà inaugurata l’isola ecologica di Sant’Antonio. Il terremoto annunciato nella mattinata di ieri in conferenza stampa, dunque, non cambierà i progetti “rifiuti zero” pubblicizzati in questi mesi. Il passo indietro di Ciacci, a quanto pare, è legato alla scelta dell’azienda di cedere nelle prossime settimane il servizio a un’altra azienda partecipata e quindi andrà verso la chiusura dell’attività. Il nuovo liquidatore di Messinambiente, dunque, sarà Giovanni Calabrò che oggi sarà presente insieme ad Alessio Ciacci all’inaugurazione dell’Isola ecologica.

Oggi verranno presentati anche i dati del porta a porta agli alberghi – Alessio Ciacci, nel frattempo, ha confermato la propria disponibilità in queste settimane a dare un supporto gratuito. In seguito, invece, potrebbe essere impegnato quando il sindaco di Messina, Renato Accorinti, potrebbe affidargli un nuovo compito più strutturato. Staremo a vedere. Intanto a Taormina prosegue, seppur a rilento, il ritiro da parte della cittadinanza dei kit per poter svolgere la raccolta differenziata. Il materiale, come ripetuto più volte, si può ritirare presso il parcheggio di Porta Pasquale. Nella giornata di oggi, come annunciato da Alessio Ciacci, verranno presentati anche i dati del porta a porta agli alberghi che, a quanto pare, hanno sfiorato punte del 93 per cento di raccolta differenziata. Con l’apertura dell’isola ecologica di Sant’Antonio i cittadini potranno portare i loro rifiuti differenziati direttamente sul luogo. L’isola ecologica sarà aperta dal lunedì al sabato, dalle ore 10 alle 13.

Com’è la nuova isola ecologica? – L’isola è dotata di un prefabbricato comprendente uffici e spogliatoi, che servono da base agli operatori che sono a disposizione per ricevere gli utenti nei giorni e negli orari stabiliti, oltre che di un numero adeguato di cassoni scarrabili e contenitori distinti per tipologia di rifiuto in modo da poter conferire e depositare in modo differenziato i vari materiali. Entro pochi giorni, inoltre, arriverà una pesa con lettore badge che consentirà il rilevamento automatico dell’utente e, se l’amministrazione comunale lo riterrà opportuno, sarà possibile instaurare un sistema di incentivi per chi utilizza il centro per fare la differenziata. Infine, come ha comunicato Messinambiente, l’azienda ha collaborato con il comune per ottenere un contributo di 61 mila euro dal Consorzio nazionale per il recupero ed il riciclo degli imballaggi a base cellulosica (Comieco) per l’acquisto di attrezzature per la raccolta differenziata porta a porta di carta e cartone su tutto il territorio di Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti