Il Sindaco Eligio Giardina, Tiziana Rocca e Ninni Panzera durante la conferenza stampa di chiusura del Taormina Film Fest

«Collocare i film in concorso in una fascia diversa» – E’ calato il sipario sul Taormina Film Festival e durante la conferenza stampa di chiusura la General manager, Tiziana Rocca, e gli altri organizzatori hanno tirato le somme di questa 61esima edizione. La Rocca ha parlato della necessità, nei prossimi anni, di «dare visibilità alla Sicilia e al territorio di Taormina». In effetti le star internazionali hanno offuscato i film siciliani in concorso, ma questo fa parte delle caratteristiche di un Festival del cinema. Ciò che sorprende, invece, è la forte presenza di giovanissimi i quali, però, erano più interessati ai selfie che ai film proiettati sul grande schermo. In verità anche alcuni “giornalisti” erano attratti più dai cocktail serali con i vip che dal senso della kermesse cinematografica. Per tutti questi motivi, qualche giornalista presente alla conferenza stampa finale ha proposto di «collocare i film in concorso in una fascia diversa. Le sale erano quasi vuote» e spesso entravano i più giovani che si sedevano e facevano “salotto”.

«Soltanto una sala del Palazzo dei Congressi a disposizione» – Insomma, non sono mancate le pecche nell’ultima edizione del Taormina Film Festival. Gli organizzatori, però, hanno risposto a questa critica ricordando che al momento «c’è soltanto una sala del Palazzo dei Congressi a disposizione. Quando si risolverà questo problema, cambierà anche l’organizzazione del Festival». Alla conferenza finale era presente il sindaco di Taormina, Eligio Giardina, il quale ha risposto a qualche giornalista ricordando che «noi ci siamo assunti l’onore dei servizi e Tiziana Rocca si è impegnata per tutto il resto. L’amministrazione pubblica non ha messo un centesimo». E a propositi di cifre, Tiziana Rocca ha detto che il Festival è costato 1 milione e 200 mila euro. Infine il primo cittadino della Perla dello Jonio ha voluto sottolineare che «quando nascerà la Fondazione Taormina Arte non cambierà nulla. Il Festival si farà a prescindere».

© Riproduzione Riservata

Commenti