Un sabato tutto da “gustare” al Grande Hotel San Pietro di Taormina. Giorno 20 giugno alle ore 18.30, presenterà il suo libro, “Xxl – 50 piatti che hanno allargato la mia vita”, Paolo Marchi. Nato a Milano il 20 marzo 1955. Figlio di Rolly, ideatore del trofeo Topolino di sci, e di Graziella, pittrice, ha lavorato al “Giornale” dal dicembre 1979 al febbraio 2011, dividendosi tra le rubriche di sport, in particolare sci, calcio e vela, e critica enogastronomica. Nel 2004 avviene la svolta della sua vita. È l’anno in cui fonda “Identità golose”, il primo congresso italiano di cucina e pasticceria d’autore. Nel giugno 2009 ha debuttato a Londra e nel 2010 a New York e a San Marino.

Paolo Marchi ha due grandi passioni: il giornalismo e la cucina. Da questo legame nascono cinquanta storie collegate a cinquanta ricette che gli hanno cambiato la vita e il “girovita”. Dai profumi e sapori dell’infanzia all’incontro con Gualtiero Marchesi, dai ricordi legati al padre Rolly ai molti viaggi che lo hanno portato in giro per il mondo, l’autore racconta la storia della cucina italiana e non solo attraverso le sue esperienze e le sue molte avventure, dove si intrecciano cibo e convivialità, intraprendenza e ricerca. In una narrazione capace di far rivivere i momenti più importanti del suo percorso enogastronomico e di vita, prendono forma incontri e scontri con personaggi famosi, chef, amici, sommelier, giornalisti, pasticcieri che con lui hanno condiviso un pezzo di vita e che hanno contribuito a fare di Paolo Marchi l’uomo che è oggi, uno dei grandi protagonisti del mondo enogastronomico. Interverranno alla serata Enrico Briguglio e Salvatore Geraci, modererà Fabrizio Carrera e coordinerà i lavori Stefania Lattuca.

© Riproduzione Riservata

Commenti