Il sole bacia i belli e anche la cultura. Nella cornice di un panorama primaverile, si è svolta questa mattina l’iniziativa organizzata dalla professoressa Fulvia Toscano. È stata una piacevole “passeggiata culturale” intorno alle mura del parco archeologico di Naxos, insieme a una nutrita schiera di partecipanti infoltita da ex-alunni e colleghi della docente. All’ombra dell’altare dedicato ad Apollo Arcageta la professoressa Toscano ha spiegato alcuni punti cardine della cultura greca per poi continuare la passeggiata fino ad arrivare in località Lido di Naxos dove ha avuto luogo un aperitivo culturale all’insegna dell’esegesi di alcune tragedie greche che saranno a breve protagoniste nel programma del teatro antico di Siracusa.

«Sono state in particolare oggetto di attenzione le tragedie euripidee di “Ifigenia in Aulide” ed “Ifigenia in Tauride” con la lettura di testi a cura di alcuni alunni della docente. Fulvia Toscano si è soffermata inoltre sul ruolo e sui simboli che queste figure femminili, protagoniste delle tragedie sopracitate, hanno rappresentato e che sono perfettamente attualizzabili nel nostro contesto moderno. «Le donne, ha affermato la Toscano, possono essere uccise in tanti modi come, ad esempio, quando viene loro sottratto il proprio status sociale» come nel caso di Medea, citata dalla docente, che dal rango di regina, per seguire il proprio sentimento amoroso, è finita per diventare una concubina. A conclusione della mattinata la professoressa Toscano si è detta soddisfatta per l’esito dell’iniziativa e ne ha annunciate altre simili per la prossima giornata mondiale della Terra che avrà luogo mercoledì 22 aprile.

© Riproduzione Riservata

Commenti