Taormina Mazzarò - Foto Andrea Jakomin Blogtaormina ©2014
Taormina Mazzarò - Foto Andrea Jakomin Blogtaormina ©2014

Non è certo una novità, ma a quanto pare imprenditori e cittadini della costa tirrenica della Versilia se la passano davvero bene rispetto alle altre rinomate località turistiche italiane. È questo quello che emerge dai dati divulgati qualche giorno fa dal ministero dell’Economia e delle Finanze sulle denunce dei redditi presentate lo scorso anno e dunque relative al 2013.

La Versilia si conferma una delle zone turistiche dove si registra il reddito pro capite più alto, con in testa i residenti di Forte dei Marmi. Nella capitale del turismo vip e russo il valore medio delle dichiarazioni dei redditi del 2013 è di 24.718 euro. Numeri che lasciano il segno se paragonati a quelli di altre rinomate località turistiche italiane. I residenti di Rimini si fermano a 17.995 euro, quelli di Taormina a 17.419 euro e 21.862 euro a Capri. Forte dei Marmi appare irraggiungibile anche per le zone del Salento dove, in media, il reddito si aggira intorno ai 15 mila euro. A quanto pare Forte dei Marmi è distante soltanto da Portofino con 51.403 euro e da qualche altra località ligure. Per il resto non c’è paragone. Taormina può consolarsi con Rimini, considerando che gli abitanti hanno un reddito pro capite medio di  17.995 euro, poco sopra ai cittadini della Perla dello Jonio. Mentre i taorminesi sono davanti, in questa speciale classifica, a Riccione con 17.002 euro, e a Cesenatico con 15.628.

© Riproduzione Riservata

Commenti