Nella serata di ieri, presso Villa San Saverio a Catania, Antonella Ferrara, presidente del Taormina Book Festival, ha presentato la partnership tra Taobuk, la Scuola Superiore di Catania e la Rete delle Scuole Superiori d’Eccellenza d’Italia. All’iniziativa hanno partecipato ragazzi e docenti della Scuola e dell’Ateneo catanese. Il presidente della Scuola, Francesco Priolo, si è occupato dei saluti di rito e ha segnalato i motivi per cui due Realtà votate all’eccellenza hanno deciso di lavorare ad un progetto comune, che culminerà nella prossima quinta edizione del Festival Taobuk, dal 19 al 25 Settembre a Taormina, entrata ufficialmente dal 2014 tra le “Città del Libro” grazie a Taobuk.

Antonella Ferrara, presidente di Taobuk, ha messo in evidenza che il progetto segna la sinergia tra Taobuk, Scuola Superiore di Catania, Associazione Alunni SSC e Rete delle Scuole Superiori d’Italia, e si pone l’obiettivo di coinvolgere gli Allievi delle Scuole Superiori d’Italia all’interno della manifestazione. Prevederà, inoltre, di avvalersi della collaborazione con Critica Letteraria, uno dei più affermati blog di critica letteraria in Italia, fondato da Laura Ingallinella, ex ­allieva della Scuola Superiore di Catania, e ieri al tavolo dei relatori. Le parole di Martina Costa, presidente dell’Associazione Allievi della Scuola Superiore di Catania, hanno avuto il merito di restituire «il senso e lo spirito di una cooperazione che costituisce una preziosa occasione per dare luce all’intraprendenza, alla passione e al talento di tanti ragazzi».

Ma in cosa consiste questa collaborazione? «Da una parte, al concorso di critica letteraria rivolto a tutti gli Allievi Ordinari delle Scuole Superiori d’Italia (Scuola Normale Superiore, Scuola Sant’Anna, IUSS ­Pavia, ISUFI ­Lecce, SSU ­ Udine, CSB ­ Bologna, SGSS ­Padova, SSSGL Macerata), sarà richiesta la stesura di una recensione inedita di uno dei libri presentati durante la prossima edizione di Taobuk. I vincitori avranno diritto a un soggiorno presso la SSC funzionale alla partecipazione a Taobuk 2015, la pubblicazione della propria recensione su CriticaLetteraria come guest blogger, il coordinamento di un momento specifico della manifestazione Taobuk. Dall’altra parte, la sinergia tra Taobuk e Scuola Superiore di Catania, vede la nascita di TaoYouth, vera e propria Sezione del Festival, affidata agli Allievi della Scuola Superiore di Catania insieme ai vincitori del contest di critica letteraria, che avranno il compito di intervistare un giovane autore ospite della manifestazione. Non da ultimo, un fronte della collaborazione sarà relativo alle attività dei volontari, coordinate da Alfio Bonaccorso, responsabile per la promozione e gestione eventi di Taobuk, che ha illustrato nel dettaglio le modalità di partecipazione al programma volontari, evidenziando come, sin dall’edizione 2014, ragazzi provenienti da varie realtà universitarie, italiane e straniere, hanno costituito la vera anima della kermesse e parte attiva di ogni attività della manifestazione».

© Riproduzione Riservata

Commenti