Il periodo pasquale è ormai vicino e la città di Riposto ha organizzato degli eventi che uniscono tradizioni e significati rituali con musica, mostre e conferenze. Come messo in evidenza dal sindaco, Enzo Caragliano, e dall’assessore alla Cultura, Gianfranco Pappalardo Fiumara, tutte le manifestazioni di tradizione religiosa verranno coniugate con due importanti concerti di musica classica: il primo aprile con il noto flautista Claudio Ferrarini con monografie Verdiane donate dalla fondazione Verdi di Milano e l’11 aprile con la celebre pianista Vera Pulvirenti che accompagnerà il mezzo soprano rossiniano Maria Motta. Ma non è finita qui, perchè in programma è prevista «un’importante iniziativa legata ad un percorso laico nella sacralità della Pasqua denominata “I voli della memoria”, mostra a cura del professor Vincenzo D’Arrò, docente dell’Accademia delle Belle Arti di Catania. Location degli eventi sarà il salone del Vascello del Palazzo di Città. La mostra, inoltre, sarà presentata dall’antropologo Mauro Bolognari, già sindaco di Taormina».

E a proposito di mostre, una di carattere scientifico è in programma subito dopo le festività pasquali. Si tratta della «mostra interattiva di Scienze organizzata dal chimico Antonino Pennisi dal titolo “Sperimentare giocando”, per poi finire con due appuntamenti importanti che saranno l’incipit di una serie di ricorrenze alle quali l’assessorato alla Cultura intende rivolgere la propria attenzione. Il primo appuntamento, il 24 aprile, con un convegno-tavola rotonda su Enrico Cialdini e la questione Meridionale, confronto che trae origine da una iniziativa assunta dalla Consulta culturale ripostese e che avrà come finalità la volontà, da parte dei cittadini stessi, di dare seguito al cambio di denominazione della via Cialdini. Al convegno interverranno insigni studiosi fra i quali Pino Aprile, Antonino Alibrandi, Daniele Marano, Orazio Licciardello. E infine il 3 maggio la giornata internazionale della libertà di Stampa; anche questa con la presenza di importanti giornalisti che daranno la propria testimonianza nelle scuole del territorio».

«Sarà una Pasqua ricca di appuntamenti culturali all’insegna della tradizione – afferma il sindaco Enzo Caragliano – un ottimo lavoro del nostro assessore alla Cultura, in una cornice che, come al solito, ci dona la possibilità di arricchire la nostra cittadina di importanti e significativi eventi per dare sfogo al turismo nel nostro territorio ionico». L’assessore alla Cultura, Gianfranco pappalardo Fiumara, ha ricordato che il programma prevede «una serie di appuntamenti laici e sacri attraverso musica, letteratura, storia, tradizione ed arti figurative in una piccola ma grande Riposto che emerge quale polo culturale inserito in contesti di alta formazione. Siamo collegati al l’Accademia delle belle arti, al conservatorio di Stato di Palermo ma non pensiamo solo a questo ma anche ai più piccoli. Domenica 5 aprile i bimbi avranno il piacere e il divertimento di scoprire il contenuto della maxi sorpresa che si trova all’interno di un uovo gigante di cioccolata, offerto dalla Dolfin che ringraziamo. Ci divertiremo tutti a gustare il cioccolato anche grazie all’associazione gli Appassionati che offriranno, per l’occasione, cento uova di Pasqua e tanta allegria!».

© Riproduzione Riservata

Commenti