Taormina fogna in via Gramsci
Taormina, fogna in via Gramsci - Foto Andrea Jakomin /Blogtaormina ©2015

La fogna a cielo aperto che scorre, ormai da un po’ di tempo, in via Antonio Gramsci sintetizza bene la situazione in cui si trovano alcune zone di Taormina. I liquami producono cattivo odore per gli abitanti della zona e i passanti, per non parlare delle conseguenze sanitarie che un degrado del genere potrebbe provocare. Già, un disagio ancora più grave se si considera la vicinanza agli edifici scolastici.

Poi c’è la questione legata a via Arancio e via Fontanelle. Entrambe le strade sono state oggetto di segnalazioni, ma a quanto pare ancora non è cambiato nulla. Il 5 marzo 2015 BlogTaormina pubblicava le lamentele delle cittadine e dei cittadini e il 12 marzo 2015 aveva monitorato la situazione e notato che nulla era cambiato. Anzi, l’assessore all’Urbanistica e ai Lavori pubblici, Gaetano Carella, aveva ribadito, riguardo la situazione di via Arancio, che «stiamo provvedendo a sistemare le buche. Qualcosa è stato fatto». In realtà le buche in via Arancio non mancano e fanno da contorno alla strada nella frazione di Trappitello. Una situazione di pericolo, perché, come ripetuto diverse volte, quando piove il rischio è rovinare ancora di più i mezzi di trasporto ed essere soggetti a incidenti stradali. Altra vicenda delicata è quella in via Fontanelle, una strada insidiosa, per usare un eufemismo, che, soprattutto nella parte non troppo distante dall’ingresso nel presidio ospedaliero di contrada Sirina, è falcidiata da buche e altri problemi che rendono il percorso piuttosto accidentato.

© Riproduzione Riservata

Commenti