Tremestieri Etneo verso le elezioni amministrative. Anche il comune in provincia di Catania è nel pieno della campagna elettorale e nelle ultime ore è stata annunciata la nascita della community #faccepulite, creata per sostenere Sebastiano Di Stefano come candidato. Di Stefano rappresenta la sintesi di diverse liste civiche sulle quali converge il Partito Democratico. Se c’è un aspetto che andrà a contraddistinguere queste elezioni amministrative, sarà l’utilizzo dei social network e del web in generale. Più trascorrono gli anni, infatti, e più le liste politiche si cimentano in una campagna 2.0. Anche #faccepulite è un gruppo che nasce dal web con l’obiettivo di creare uno spazio di condivisione e partecipazione tra la gente e per la gente: «Riprendendo le recenti dichiarazioni di Papa Bergoglio, che fa un appello ai politici chiedendo chiarezza e trasparenza elettorale – spiega Di Stefano, 33 anni, presidente di Acli Terra e già vice sindaco e consigliere comunale – vogliamo creare una vera e propria piattaforma etica che si fonda sui valori, promuovendo i nostri ideali e coinvolgendo i cittadini, oggi più che mai sfiduciati da una politica lontana dai problemi quotidiani e dalle esigenze delle gente».

Un progetto che ha già visto in pochissimi giorni l’adesione di oltre 1000 giovani, attraverso un “contest” facebook che invita gli utenti di internet a lanciare messaggi propositivi che guardano al futuro con ottimismo, riprendendo anche personaggi storici che hanno fatto dell’attivismo sociale il loro manifesto di vita. Concretezza, risoluzione delle criticità del territorio ed onestà nella definizione degli obiettivi e del loro raggiungimento, saranno i temi della campagna di Sebastiano Di Stefano, impegnato da tempo sul territorio come politico: «Attraverso il web e l’utilizzo dei social network – continua Sebastiano Di Stefano – vogliamo instaurare un filo diretto soprattutto con le nuove generazioni, dando un volto e una “voce” a tutti coloro che si impegnano, o che si vorranno impegnare, per migliorare la nostra terra».

Basta un semplice selfie, dunque, per esprimere speranze, mettendo in luce problematiche esistenti e nuovi bisogni emergenti: «Accoglieremo – conclude Di Stefano – suggerimenti e istanze dei cittadini, partendo dai canali 2.0 ma attraversando le piazze, le scuole e le parrocchie, per costruire un programma elettorale che parta dal basso, facendo convergere esigenze di tutti: famiglie, anziani, giovani». Hanno aderito a questo progetto i consiglieri comunali uscenti Alessandro Zinna, Francesco Gentile, Maurizio Bonaccorso, Giuseppe Di Gregorio, Gaetano Trifilò, Francesco Fazio, Basilio Rosano, e gli ex assessori Valentina Motta, Salvatore Rizzo.

© Riproduzione Riservata

Commenti