Presentato oggi il 51° ciclo di rappresentazioni classiche organizzate dalla Fondazione Inda che si svolgerà quest’anno dal 15 maggio al 28 giugno al Teatro Greco di Siracusa. Grande attesa nel meraviglioso storico teatro siciliano per Le supplici di Eschilo, Ifigenia in Aulide di Euripide e Medea di Seneca. Le supplici per la regia di Moni Ovadia, che ha deciso di creare una rappresentazione ricca di commistioni di generi con influenze anche siciliane, vede interprete nel ruolo di Pelasgo, re di Argo, lo stesso Ovadia e al suo fianco Angelo Tosto, per la parte di Danao e Marco Guerzoni in quello dell’araldo. Debutto previsto il 15 maggio. Ifigenia in Aulide per la regia di Federico Tiezzi, vedrà nei panni di Ifigenia Lucia Lavia, figlia di Gabriele Lavia e Monica Guerritore, mentre Clitennestra avrà il volto di Elena Ghiaurov e Agamennone quello dell’immancabile Sebastiano Lo Monaco.

Tiezzi inoltre ha preso il premio Ubu Francesco Colella per Menelao, Raffaele Esposito per Achille, Turi Moricca per l’araldo, Francesca Ciocchetti e Debora Zuin nel ruolo delle corifee. Prima il 16 maggio. Infine la Medea di Seneca diretta da Paolo Magelli vedrà Valentina Banci nel ruolo della protagonista, Daniele Griggio come Creonte, Diego Florio come messaggero e Francesca Benedetti sarà la nutrice. Esordio il 17 maggio. Maggiori info sul programma sul sito ufficiale della fondazione www.indafondazione.org/

© Riproduzione Riservata

Commenti