Tina, rivista femminile tedesca
Tina, rivista femminile tedesca

Vi è una forte voglia di ferie in Sicilia da parte della clientela di origine teutonica. Non che questo rappresenti una novità in senso assoluto, dato che i tedeschi da decenni rappresentano uno dei pilastri su cui si fonda l’industria del turismo isolano. Ma il fatto che anche in un periodo di crisi globale, dovuto alla particolare congiuntura internazionale, vi sia “voglia di Sicilia” non può fare altro che piacere e rassicurarci parzialmente sull’andamento della stagione turistica che ormai è alle porte.

Così la patinata rivista femminile tedesca “Tina”, nel numero di febbraio, ha introdotto il proprio articolo sulla Sicilia con una veduta della Cattedrale barocca di Noto, quasi totalmente ricostruita in seguito al crollo della cupola che di fatto ha danneggiato anche il resto dell’edificio di culto e di uno scorcio con panorama mozzafiato che si gode da una finestra dell’hotel “Bel Soggiorno” di Taormina.

Non mancano ovviamente nell’articolo cenni al capoluogo di regione, al cibo di strada tipicamente palermitano, “pane e panelle” e “stigghiole”, e all’enogastronomia isolana in genere. Vi sono inoltre dei preziosi consigli su cosa vedere, dove dormire e mangiare. Un motivo di orgoglio per continuare a lavorare lungo una strada consolidata, ma che comunque va sempre più attenzionata e arricchita con contenuti all’altezza della concorrenza proveniente da altri paesi che di certo non restano “alla finestra a guardare”.

© Riproduzione Riservata

Commenti