Due arresti e il sequestro di droga e denaro. È questo il risultato dell’azione dei carabinieri di Catania, che nel quartiere Librino, Viale Castagnola 3, hanno messo le manette a un 21enne e un 31enne, entrambi catanesi e rinchiusi nel carcere di Piazza Lanza. Librino, purtroppo, si conferma zona soggetta ad azioni criminali. Ma le forze dell’ordine, a quanto pare, non indietreggiano di un millimetro di fronte a una simile degenerazione dell’illegalità. Anzi, hanno messo a segno un altro colpo contro la criminalità organizzata.

Nella nottata trascorsa, con la tecnica consolidata della porta di ferro col famoso buco e la vedetta-accompagnatore che indirizza la clientela nel tunnel di turno, è toccata alla palazzina B, sorvegliata dai “Lupi” del Nucleo Investigativo che, dopo avere attentamente compreso i meccanismi dello spaccio, hanno prima fermato la vedetta per poi irrompere nel tunnel e bloccare lo spacciatore. Quest’ultimo, perquisito, è stato trovato in possesso di un borsello estremamente funzionale, munito di diversi scomparti, contenente: 160 euro, in banconote di diverso taglio, 58 dosi di marijuana, 20 dosi di hashish, 37 dosi di “Orange Skunk”, nonché un tubetto di pillole “VIVIN C” con all’interno 9 dosi di cocaina.

© Riproduzione Riservata

Commenti