Una lite in strada tra due conviventi a Giardini Naxos ha spinto gli agenti del Commissariato della Polizia di Stato di Taormina a intervenire. Appena sono giunti sul posto gli uomini delle forze dell’ordine si sono resi conto che un uomo di 47 anni, in preda a un raptus di gelosia, ha picchiato la sua convivente, una donna romena di 33 anni. Un gesto che ha provocato delle conseguenze sulla donna, la quale ha riportato ferite giudicate guaribili in dieci giorni dai sanitari dell’Ospedale di Taormina.

Ma la vicenda non è finita qua, perché dopo ulteriori accertamenti e si è scoperto che la donna era già stata vittima della violenza dell’uomo nel novembre del 2014. A quanto pare il quarantasettenne di Giardini Naxos, oltre alle aggressioni fisiche, ha minacciato di morte la donna, l’ex marito e le loro figlie che adesso vivono in Romania, tramite l’invio di messaggi telefonici e messaggi sui profili Facebook. La denuncia è scattata nella giornata di ieri e l’uomo è stato denunciato in stato di libertà e dovrà rispondere di lesioni personali, violenza privata e minaccia. Sempre nella giornata di ieri i poliziotti del Commissariato di Taormina hanno denunciato in stato di libertà un quarantanovenne, il quale è sottoposto alla misura della sorveglianza per un anno per inosservanza della prescrizione dell’obbligo di firmare presso l’ufficio di Polizia.

© Riproduzione Riservata

Commenti