Educare le generazioni future alla legalità. Con questo spirito le Fiamme Gialle e il Ministero dell’Istruzione hanno promosso un incontro formativo per gli studenti delle scuole locali con alcuni esponenti della Guardia di Finanza. L’appuntamento è per domani, mercoledì 11 marzo, nell’ambito del progetto “Educazione alla legalità economica. La giornata dedicata a Salina servirà a promuovere tra gli studenti delle scuole primaria e secondaria dell’isola il valore della legalità economica: un particolare focus sarà inoltre dedicato alla lotta all’uso ed allo spaccio delle sostanze stupefacenti. Il via scatterà alle ore 9,00 presso la Sala Convegni messa a disposizione dal Comune di Santa Marina Salina: si partirà dalla proiezione di un kit multimediale a cui seguirà un dibattito con gli alunni delle scuole durante il quale sarà possibile approfondire le tematiche oggetto dell’incontro.

Esaurita questa fase, le Unità Cinofile del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina proporranno, nella piazza principale del Comune, la simulazione di un’operazione antidroga con l’ausilio di “agenti a quattro zampe”. «Siamo lieti – spiega l’Assessore all’Istruzione del Comune di Santa Marina Salina Linda Sidoti – di poter ospitare l’incontro tra la Guardia di Finanza e le scuole dell’isola sul tema della legalità. Queste iniziative – continua l’Assessore – sono a mio avviso certamente importanti per diversi aspetti. Uno dei principali è, ad esempio, l’opportunità che regalano agli studenti di formarsi una propria consapevolezza riguardo al rispetto di alcune semplici ma fondamentali regole del vivere civile e la possibilità, nel contempo, di essere messi in guardia dal pericolo costituito dall’uso delle sostanze stupefacenti, una vera piaga sociale di cui i giovani, se non seguiti ed educati a dovere, rischiano di rimanere vittime. Ci tengo pertanto – conclude l’Assessore Linda Sidoti – a ringraziare particolarmente oltre al Comando Provinciale della Guardia di Finanza per la disponibilità dimostrata, anche la Tenenza di Lipari ed il Comandante Salvatore Tringali per la sensibilità e l’attenzione senza le quali sarebbe stato difficile poter organizzare l’incontro di domani».

© Riproduzione Riservata

Commenti