Nella città in provincia di Catania è stata una giornata all’insegna degli accordi. Il comune, infatti, ha stretto un duplice protocollo d’intesa con il centro di aggregazione giovanile Ion e la banda musicale Città di Riposto Filarmonica Jonica Etnea (associazione Gaetano Donizzetti). Le intese sono state raggiunte nella cornice de salone del Vascello del Municipio di Riposto, alla presenza del sindaco Enzo Caragliano e dell’assessore alla Cultura Gianfranco Pappalardo Fiumara. Il primo accordo della durata di tre anni, quello con lo Ion, che raggruppa in consorzio sei associazioni del territorio, ha l’obiettivo di promuovere iniziative educative, ludiche, formative, culturali e artistiche. «Quello avviato è un rapporto con il raggruppamento di associazioni – ha sottolineato il sindaco Enzo Caragliano – che si inserisce in un preciso protocollo, nell’ambito del quale, il Comune, trae benefici dalla cessione dei propri immobili, nell’ottica di assicurare una serie di importanti servizi rivolti al territorio. E nel caso specifico: la realizzazione di attività gratuite indirizzate agli studenti della scuola media dell’istituto comprensivo Verga, tra laboratori di scrittura creativa, di lettura interpretativa, di manipolazione e scultura con l’argilla, di musica strumentale, nonché organizzazione di eventi artistici e culturali”.

L’assessore alla Cultura, Gianfranco Pappalardo Fiumara, dal canto suo, ha evidenziato che «l’amministrazione, sin dal suo insediamento, ha inteso monitorare le convenzioni esistenti, verificando il tipo di attività eseguite, costi/ benefici nella concessione di locali comunali, con l’obiettivo finale di evitare sprechi e soprattutto assicurare ai cittadini servizi utili, fermo restando la necessità di regolarizzare ogni rapporto attraverso convenzioni e protocolli d’intesa. Un lavoro realizzato in sinergia con l’assessore al Patrimonio Paola Strano. In quest’ottica s’inserisce la volontà di seguire anche l’indirizzo del Consiglio comunale per l’affidamento del Centro musicale per il quale – ha sottolineato il vice sindaco Pappalardo Fiumara – procederemo a breve con il metodo del bando. Analogamente dopo la recente regolamentazione delle sponsorizzazioni è in previsione l’uscita di un bando per le manifestazioni estive».

Nel secondo protocollo d’intesa, invece, è stato raggiunto un accordo per l’affidamento in comodato d’uso di un salone all’interno del plesso elementare Quasimodo. Nell’ambito della convenzione, la banda musicale, nei tre anni del protocollo si impegna ad assicurare tre prestazioni musicali (riti religiosi) e un concerto lirico sinfonico in occasione del Capodanno. I diritti Siae per le prestazioni sono invece a carico del Comune.

© Riproduzione Riservata

Commenti