La Sicilia e le dieci nazioni del cluster del Bio-Mediterraneo – Un fine settimana molto importante per la Sicilia, che oggi parteciperà alla presentazione del cluster del Bio-Mediterraneo insieme a dieci nazioni (Grecia, Libano, Egitto, Tunisia, Algeria, Malta, San Marino, Albania, Serbia e Montenegro). Di fronte al Castello Sforzesco la Sicilia, guidata dall’assessore regionale all’Agricoltura, Antonio Caleca, con gli altri rappresentanti dell’area mediterranea, presenteranno agli ospiti i sapori, gli odori e le caratteristiche culturali di questa zona geografica davvero affascinante. Sarà un momento davvero rilevante, perché si scoprirà in che modo la Sicilia e le dieci nazioni hanno interpretato il tema dell’Esposizione universale, “Nutrire il pianeta, energia per la vita”. L’obiettivo, è bene non dimenticarlo, è trovare delle soluzioni concrete alle sfide alimentari del nuovo millennio. Sfamare una popolazione sempre in costante aumento, non rinunciando a un’alimentazione sana ed equilibrata.

Fine settimana tra qualche prelibatezza siciliana – Nel week-end ci sarà l’opportunità di gustare anche i dolci della tradizione siciliana. I milanesi e i vari ospiti non aspettano altro. In un “percorso d’assaggio” delle prelibatezze sicule, ci saranno i dolci del Maestro pasticcere Nicola Fiasconaro. Come non citare la torta Delizia, dolce tipico della pasticceria siciliana a base di Pan di Spagna e coperto da un intreccio di paste di mandorle che provengono direttamente da Avola, cittadina in provincia di Siracusa. Mentre nella giornata di domenica ci sarà l’incontro dal titolo “Il ruolo della donna nella società mediterranea, nell’agricoltura e nella pesca”. E dopo l’evento ci sarà la possibilità di partecipare a una degustazione. Un piccolo assaggio in vista dell’Expo.

© Riproduzione Riservata

Commenti