Si concluderà domenica 8 marzo la raccolta fondi per le Ferrovie dimenticate che era iniziata martedì 3 febbraio ed era stata promossa anche dal comune di Francavilla di Sicilia, considerando la presenza in zona della ferrovia Alcantara – Randazzo. La Giornata Nazionale delle Ferrovie Dimenticate vuole favorire il recupero e la valorizzazione dei tronchi ferroviari dismessi in Italia (circa 6000 km) attraverso la riattivazione del servizio o la trasformazione in piste ciclo-pedonali. Sotto l’impulso e il coordinamento di Co.Mo.Do. (Confederazione Mobilità Dolce) ogni anno vengono organizzati da decine e decine di associazioni locali di outdoor circa 100 eventi in tutta Italia frequentati da migliaia di appassionati di mobilità dolce, in bici, a piedi, a cavallo oppure su treni a vapore lungo le tratte storiche conservate e curate amorevolmente da comitati e gruppi di volontari nazionali e regionali.

Sul sito eppela.com, nella sezione “Giornata Nazionale delle Ferrovie dimenticate”, si mette in evidenza il significato di questa iniziativa diffusa in tutta Italia: «Non si tratta solo di rivendicare che il tessuto ferroviario esistente venga salvaguardato per garantire il trasporto locale, ma anche che la sua tutela e manutenzione rappresentino un contributo alla valorizzazione dei territori e contribuiscano a percorsi di sviluppo locale incentrati sul risparmio di suolo. Basti pensare al turismo ferroviario ormai in crescita con la conseguente scoperta di paesaggi e di centri minori, o all’ipotesi di mobilità dolce in cui diverse forme di trasporto lento si integrano, divenendo strumento di una consapevolezza diversa del paesaggio, dove le stazioni disattivate vengono riusate come luoghi di sosta e di ristoro, veri e propri presidi territoriali. Si aprono nuove prospettive e inediti terreni di azione e di proposta per il tessuto associativo sia sul piano della valorizzazione dei beni culturali che su quello del mutamento del modello di sviluppo economico. Basta volerle coglierle».

© Riproduzione Riservata

Commenti