Il Consorzio Pomodoro di Pachino Igp ha riscosso un grande successo al Fruitlogistica di Berlino, svoltosi dal 4 al 6 febbraio. In particolare lo spazio del Consorzio, ospitato all’interno dello stand della regione Sicilia, ha attirato numerosi buyer e professionisti del settore dell’ortofrutta che hanno manifestato interesse ad allacciare rapporti commerciali con le aziende socie del Consorzio. In particolare l’attenzione dei buyer si è concentrata sul pomodoro costoluto, meno conosciuto del ciliegino, ma in ascesa nell’apprezzamento del pubblico del nord Europa. Tra i contatti principali quelli con alcuni importatori polacchi e di altri paesi del nord est europeo.

«Si tratta di una conferma del trend iniziato già da qualche anno, ha confermato il presidente del consorzio, Sebastiano Fortunato. Per molto tempo il Pomodoro di Pachino è stato sinonimo solo del ciliegino, sua varietà più nota, mentre oggi, grazie ad un instancabile lavoro di comunicazione, valorizzazione e tutela svolto dal Consorzio il nostro “oro rosso” è un brand meglio conosciuto in tutto il paniere dei prodotti. La nostra presenza è stata rafforzata dalla partnership con il Consorzio del Radicchio di Chioggia Igp, con cui stiamo programmando delle iniziative comuni di marketing e comunicazione attraverso il nostro Vicepresidente Massimo Pavan, originario di Chioggia. Questa recente edizione del Fruitlogistica ci conferma che esistono importanti quote di mercato ancora da esplorare e che possiamo farlo solo attraverso processi di organizzazione di tutta la filiera: oggi non è importante solo avere un prodotto di qualità, ma saperlo comunicare, vendere e raggiungere i mercati interessati con facilità».

Il presidente Fortunato ha concluso il suo intervento ringraziando l’impegno della regione Sicilia: «Ringrazio la Regione Sicilia e i funzionari che hanno collaborato alla nostra partecipazione, oltre i media che si sono occupati di informare il grande pubblico. Tutti i contatti acquisiti a Berlino saranno vagliati nel Cda per poterli trasformare in efficaci spunti di business». «Sarà anche l’occasione per discutere della prossima partecipazione ad Expo 2015, manifestazione troppo importante per poter mancare, ha dichiarato il direttore Salvatore Chiaramida. Il Consorzio sarà sicuramente presente. Ci auguriamo che il territorio non si lasci scappare questa occasione unica per mettere in vetrina le proprie peculiarità».

© Riproduzione Riservata

Commenti