Originalità e unicità – L’edizione del 2015 di “Sicilia en Primeur” guarderà con maggiore insistenza alla tutela dell’ambiente e all’export. Giunta al suo dodicesimo anno di nascita, “Sicilia en Primeur” è una manifestazione annuale che ha l’obiettivo di promuovere e presentare alla stampa nazionale e internazionale, sia l’ultima vendemmia che le annate già in commercio delle aziende vitivinicole associate ad Assovini Sicilia. Si tratta di una manifestazione che ogni anno, proprio per il suo carattere promozionale, cambia sede con l’obiettivo di valorizzare i vari territori di produzione e le loro eccellenze enogastronomiche. Due aspetti che descrivono questo evento sono l’originalità e l’unicità. Due caratteristiche imprescindibili per “Sicilia en Primeur”, le quali consentono di offrire agli ospiti della manifestazione un approccio articolato al mondo del vino siciliano. Questo approccio consiste in una degustazione “ad ampio raggio” che vede sfilare una selezione rappresentativa di campioni en primeur e di vini che stanno già esprimendo in modo completo la loro personalità.

L’edizione 2014 si era tenuta a Vulcano – “Sicilia en Primeur” non è un evento di sole degustazioni. Fanno parte della manifestazione anche gli enotour nelle varie zone viticole (da Monreale a Marsala, dalla valle del Belice all’agrigentino, dalle Madonie a Ragusa e alla Val di Noto), poi ci sono momenti dedicati a vari dibattiti in cui i protagonisti sono i produttori e i giornalisti. Uno spazio è dedicato anche a interessanti approfondimenti accademici. La viticoltura di eccellenza viene analizzata da diverse prospettive che, ogni anno, fanno innamorare e appassionare gli ospiti che giungono da diverse parti della Sicilia e d’Italia. Si tratta di un modo diverso per rendere più leggibile il panorama complesso di una viticoltura di eccellenza che interpreta la più grande regione vitata del Paese. Per l’edizione della grande degustazione di “Sicilia en Primeur” del 2014 l’Assivini Sicilia aveva scelto un contesto affascinante e a stretto contatto con la natura. La manifestazione si era svolta alle Isole Eolie e per essere precisi nell’isola di Vulcano. Quest’anno, invece, la scena di “Sicilia en Primaeur” sarà Taormina.

A stretto contatto con l’Expo – La terrazza che si affaccia sul mar Mediterraneo sembra il luogo ideale per un evento del genere. Se originalità e unicità sono le due caratteristiche principali della manifestazione, allora Taormina è la città adatta per ospitare “Sicilia en Primaeur” che si svolgerà, in collaborazione con Banca Nuova, dal 17 al 18 aprile. “Sicilia en primeur” coinvolge tutte le aree vitivinicole regionali grazie alla partecipazione di circa quaranta delle 70 aziende associate ad Assovini, che insieme fatturano circa l’80 per cento del vino siciliano. È il momento saliente della comunicazione annuale di Assovini Sicilia e questa dodicesima edizione focalizzerà la propria attenzione sui temi della sostenibilità e della salvaguardia della biodiversità, in linea con gli argomenti affrontati da Expo 2015, manifestazione in cui Assovini Sicilia avrà un ruolo da protagonista nell’ambito della partecipazione della regione Sicilia.

© Riproduzione Riservata

Commenti