La proposta di Alessandra Caltabiano – L’atto di indirizzo presentato dalla consigliera comunale Alessandra Caltabiano, che qualche giorno fa ha annunciato di aver lasciato il gruppo “Alternativa 2015”, sul reperimento di nuovi locali da destinare al servizio di automedica a Taormina centro, ha trovato un’interessante sponda a Castelmola e per essere precisi nel consigliere comunale Nino Raneri e nel suo gruppo “Democrazia e Libertà”. L’utilità dell’automedica era stata evidenziata dalla Caltabiano, che davanti ai suoi colleghi aveva sottolineato che «la presenza dell’automedica è di vitale importanza per Taormina se si tiene conto della particolare conformazione urbanistica del suo centro storico con stradine strette dove spesso non è in grado di transitare un’autombulanza. Pertanto un’automedica diventa l’unico mezzo di pronto intervento in grado di intervenire tempestivamente. Consapevoli che spesso in estate Taormina ha la necessità di dotarsi di una struttura per la prima emergenza di assoluta efficienza, proprio per garantire uno standard di accoglienza coerente con l’offerta di servizi turistici di eccellenza».

Nino Raneri: «Democrazia e Libertà presenterà una mozione per usufruire dei servizi dell’automedica» – Una linea di pensiero condivisa dal capogruppo “Democrazia e Libertà”, Nino Raneri, che al consiglio comunale di Castelmola presenterà con il suo movimento politico di riferimento una mozione affinché anche la cittadina possa utilizzare l’eventuale automedica che dovrebbe essere posta nel centro di Taormina. Del resto, come ha sottolineato Raneri, «Castelmola e Taormina centro hanno un rapporto fraterno. Da sempre il borgo di Castelmola ha usufruito dei servizi concessi dal centro di Taormina e quindi, anche in questo caso, si potrebbe pensare a una convergenza su una tematica urgente che non ammette ulteriori rinvii o proroghe». «L’automedica -ha proseguito il capogruppo di “Democrazia e Libertà” – è un servizio di utilità pubblica che aiuterebbe i cittadini e i turisti in caso di necessità. Si tratta di una mancanza incomprensibile per il comprensorio di Castelmola e Taormina centro. Si parla tanto di fare comunità e di prendersi cura della popolazione. Quale occasione migliore di questa? È l’ennesima opportunità di passare dalle chiacchiere ai fatti. Si tratterebbe di un segnale di discontinuità e di un gesto di civiltà verso la popolazione». Sono questi i motivi che spingeranno Nino Raneri e “Democrazia e Libertà” a presentare una mozione al Consiglio comunale di Castelmola per usufruire dei servizi dell’automedica che dovrebbe essere situata nel centro di Taormina.

© Riproduzione Riservata

Commenti