L'intervento di Alessandra Caltabiano che lascia Alternativa 2015 - Foto Andrea Jakomin / blogTAORMINA 2015

Nel dibattito politico che si è aperto da settimane sul rimpasto di Giunta, la prima vittima non è stata l’amministrazione guidata dal sindaco Eligio Giardina. Un po’ a sorpresa a implodere è stato il gruppo d’opposizione “Alternativa 2015”. Hanno ufficialmente preso le distanze le consigliere comunali Alessandra Caltabiano e Liliana Tona. I motivi dell’allontanamento delle due politiche taorminesi sono legati alle aperture di Vittorio Sabato e del gruppo “Alternativa 2015” al primo cittadino e al rimpasto che non appare così lontano: «Non sono una politica di professione e non capirò mai la distinzione tra la vita reale e la politica. Oggi mi trovo di fronte a un bivio.

Pensavo di poter lavorare e condividere un programma per il bene della città, ma così non è stato. Esco da “Alternativa 2015” in quanto non condivido il percorso e non voglio trovare un’intesa con il sindaco. Preferisco rimanere indipendente per essere chiara e coerente con le mie idee: tutela dell’ambiente, lotta alla speculazione edilizia e difesa delle fasce più deboli. Taormina ha una forte carenza di governo e l’anarchia regna sovrana in città, dove le regole non vengono fatte rispettare. Però devo imputare eccessivi personalismi anche nell’opposizione. C’è troppa poca chiarezza».

© Riproduzione Riservata

Commenti